• Trend

Valle d’Aosta: idee per un viaggio enogastronomico

BANNER

Considerata una delle mete più ambite durante il periodo invernale, la Valle d’ Aosta è certamente un luogo che offre moltissime possibilità. Situata nel nord-ovest dell’Italia, questa piccola regione riesce a racchiudere in sé il fascino di combinare e bilanciare una cultura enogastronomica certamente unica, influenzata dai tanti scambi “culturali” con le nazioni limitrofe, accompagnandole a delle bellezze naturali mozzafiato.

Quello che però molti sottovalutano, è il potenziale della Valle d’ Aosta come meta estiva, con l’obiettivo di immergersi in questa terra di montagne maestose, valli pittoresche e tradizioni millenarie al fine di vivere un’esperienza indimenticabile. Con una vasta gamma di attività all’aperto, delizie culinarie e un ricco patrimonio culturale, la Valle d’ Aosta è il luogo ideale per un viaggio che soddisferà tutti i sensi.

Da dove iniziare: il viaggio enogastronomico

Con le influenze francesi, svizzere e piemontesi, la Valle d’Aosta gode di una cultura culinaria assolutamente unica. Un mix di sapori e approcci, che finiscono con l’essere inevitabilmente collegati a doppio filo alle tradizioni italiane.

La regione della Valle d’Aosta è famosa per i suoi prodotti locali, pregiati e riconosciuti anche oltre i confini italiani, realizzati grazie a una tradizione agricola secolare e a una vasta gamma di materie prime di alta qualità.

Una tappa obbligata per tutti gli amanti del cibo è il Mercato di Aosta, dove potrete acquistare formaggi locali, salumi, miele, marmellate e molto altro ancora. Iil famoso formaggio Fontina, qui prodotto con il latte delle mucche valdostane che pascolano liberamente sulle montagne, si sposa perfettamente al pane nero di Saint-Vincent, un antico pane integrale che ha conquistato il cuore dei locali.

Se poi volete davvero vivere l’intera esperienza culinaria valdostana, allora è possibile partecipare a una delle tante degustazione di vini presso una delle numerose cantine della regione. I viticoltori valdostani producono una varietà di vini pregiati, come il Blanc de Morgex et de La Salle, un bianco fresco e fragrante, o il rosso Enfer d’Arvier, caratterizzato da una forte personalità. Cosa c’è di più bello di sorseggiare un bicchiere di vino mentre si ammirano i vigneti terrazzati che si estendono sulle colline, ammirando un panorama pazzesco?

Come proseguire: tra trekking e panorami mozzafiato

Eppure la Valle d’ Aosta non è certo solo una delizia per il palato. Infatti possiamo considerarlo un vero paradiso per gli amanti della natura. La regione è circondata dalle maestose Alpi e vanta alcuni dei paesaggi montani più spettacolari d’Europa. Le escursioni sono una delle attività principali per esplorare questa terra incontaminata. Il Parco Nazionale del Gran Paradiso offre una vasta rete di sentieri che conducono a valli nascoste, cascate scintillanti e laghi alpini cristallini. Ovviamente queste avventure portano con sé l’avvistamento della fauna locale, dove sono presenti stambecchi, camosci e marmotte, che popolano queste terre selvagge e affascinanti.

Sarebbe impossibile inoltre non parlare di visitare la Valle d ’Aosta senza citare un’altra meta imperdibile, per gli amanti dell’avventura e non solo, come il Monte Bianco, la montagna più alta d’Europa.

Raggiungere la cima di questa maestosa vetta sarà un’esperienza indimenticabile, pur non priva di difficoltà. Le escursioni qui offrono panorami mozzafiato e la possibilità di attraversare ghiacciai e percorsi alpinistici di varia intensità. Se preferite una vista panoramica senza dover affrontare un’ardua salita, potete prendere la funivia Skyway Monte Bianco, che vi porterà a 3.500 metri di altitudine, regalandovi una vista spettacolare sulle montagne circostanti anche se non si è degli escursionisti provetti.

Photo by Mathias Reding on Unsplash

Senza dimenticare il turismo storico e il patrimonio artistico

Chi ha detto che bisogna rinunciare alla cultura? La Valle d’ Aosta è anche famosa per i suoi castelli medievali, che puntellano il paesaggio e raccontano storie di epoche passate. Il Castello di Fénis, un esempio straordinario di architettura difensiva, è uno dei castelli meglio conservati della regione. I suoi bastioni imponenti e le sue sale affrescate vi faranno sentire catapultati indietro nel tempo. Il Castello di Issogne, con i suoi giardini ornamentali e le sue stanze riccamente decorate, è un’altra tappa da non perdere per gli appassionati di storia e arte.

Non lasciamo da parte l’arte e il patrimonio artistico valdostano. Assicuratevi di dedicare del tempo anche alle pittoresche cittadine della regione. Aosta, la capitale, è una città ricca di storia romana, con il suo anfiteatro e l’Arco di Augusto, dove è possibile passeggiare per le sue strade acciottolate e godersi un caffè in una delle sue piazze vivaci, uno dei modi perfetti per immergersi nell’atmosfera unica di questa città antica. Eppure oltre Aosta c’è Courmayeur, Cervinia e molti altri luoghi con siti d’interesse storico e un grande patrimonio artistico.

Tra le strutture dal grande fascino turistico, impossibile non citare anche il casinò de la Vallée a Saint-Vincent, che nonostante il grande aumento del gambling online, ha recentemente registrato un aumento di affluenza e incassi rispetto al 2022.

Per chiudere, dunque, una visita in Valle d’Aosta durante l’estate è un’opportunità per vivere un viaggio straordinario, in grado di unire la cultura enogastronomica alle escursioni naturalistiche. Sia che siate appassionati di cibo, amanti della natura o interessati alla storia, questa regione vi conquisterà con la sua bellezza e la sua autenticità, specialmente con il sole a riscaldare le giornate. Preparatevi ad assaporare prelibatezze culinarie, a percorrere sentieri panoramici e a scoprire un paesaggio che vi lascerà senza fiato.

La Valle d’Aosta è molto più di una meta sciistica e invernale: vi aspetta a braccia aperte per offrirvi un’esperienza indimenticabile in qualsiasi periodo dell’anno.

BANNER
BANNER
BANNER
BANNER IDEALWINE
BANNER