• Trade

Frescobaldi, Uiv: “Il vino italiano ha sempre più bisogno di figure dello spessore di Gabriele Gorelli e Andrea Lonardi MW”

BANNER

L’Institute of Masters of Wine di Londra ha nominato oggi un nuovo Master of Wine italiano: si tratta del veronese Andrea Lonardi MW, vicepresidente del Consorzio tutela vini Valpolicella e direttore operativo di Angelini Wines & Estates. Ma tra gli incarichi professionali di Lonardi c’è anche quello di consigliere di Unione Italiana Vini, con Uiv che in una nota diffusa subito l’ufficializzazione da Londra dell’investitura si congratula con il manager da oggi secondo italiano, dopo Gabriele Gorelli nel 2021, a far parte del più esclusivo “club” enologico al mondo, in grado non solo di tramandare e studiare la cultura del comparto ma anche di muovere i mercati globali del vino. Ecco le parole del presidente Lamberto Frescobaldi e del segretario generale Paolo Castelletti.

I complimenti di Unione Italiana Vini ad Andrea Lonardi MW, nuovo Master of Wine 

Per il presidente Uiv, Lamberto Frescobaldi, “Questa nomina, meritatissima, ci rende entusiasti ma allo stesso tempo ci fa riflettere di come il nostro settore abbia sempre più bisogno di figure di questo spessore”. 

“Gabriele Gorelli e Andrea Lonardi – che non a caso provengono da due territori particolarmente vocati come Montalcino e la Valpolicella – avranno la responsabilità di portare con sé il vigneto Italia nel mondo e speriamo che nel prossimo futuro la community tricolore possa crescere ancora”.

Frescobaldi, Uiv: “Il vino italiano ha sempre più bisogno di figure dello spessore dei Master of Wine Gabriele Gorelli e Andrea Lonardi MW”

A fargli eco il segretario generale di Unione Italiana Vini, Paolo Castelletti: 

“La perseveranza e la dedizione del nostro consigliere è finalmente stata premiata, e questo ci fa particolarmente piacere”. 

“L’Italia del vino potrà contare su un nuovo alleato anche sul fronte commerciale: è noto, infatti, di come l’Istituto attraverso i suoi membri possa essere decisivo sui mercati internazionali, a partire da quelli emergenti”.

A oggi i super esperti Master of Wine sono 414 provenienti da 31 Paesi. L’Istituto londinese da 70 anni lavora su una comunità di “maestri del vino” in rappresentanza un’ampia varietà di professioni nel mondo, tra consulenti, viticoltori, giornalisti, sommelier, educatori, acquirenti, accademici.

BANNER
BANNER
BANNER
BANNER IDEALWINE
BANNER