• Spirits

Riflettori puntati l’11 settembre ad Asti sulla Grappa e i vincitori del 40esimo Alambicco d’Oro Anag

BANNER

Sarà una giornata dedicata interamente all’eccellenza della grappa italiana quella in programma lunedì 11 settembre ad Asti, presso la Camera di Commercio, per premiare i vincitori del 40esimo concorso nazionale Alambicco d’Oro Anag e conoscere da vicino la produzione e l’assaggio responsabile. L’appuntamento, organizzato da Anag, Associazione nazionale assaggiatori grappa e acquaviti aps ets, nell’ambito della Douja d’Or, vedrà la presenza di ospiti, distillatori e assaggiatori in arrivo da tutta Italia per festeggiare i primi 40 anni del concorso dedicato a grappe, acquaviti d’uva e brandy italiano. L’evento segnerà anche il ritorno delle premiazioni Anag in presenza ad Asti – dove l’Associazione è nata nel 1978 – dopo tre edizioni organizzate online a causa delle restrizioni legate al Covid-19. 

Concorso nazionale Alambicco d’Oro Anag, il programma: i vincitori premiati nell’ambito della Douja d’Or

La giornata dedicata alla Grappa con il 40esimo concorso nazionale Alambicco d’Oro Anag conta sul patrocinio di Consorzio Nazionale di Tutela della Grappa, AssoDistil, Camera di Commercio Alessandria-Asti e sul supporto di alcuni sponsor tecnici: Consorzio Tutela Grappa del Piemonte e Grappa di Barolo, Confartigianato Asti, Coldiretti Asti – Campagna Amica e Consorzio per la Tutela dell’Asti. 

Apertura alle ore 9.30 nella sede della Camera di Commercio di Asti, in Piazza Medici 8, con i saluti istituzionali ed entrerà nel vivo con la tavola rotonda “La grappa è ancora il distillato più amato dagli italiani? L’evoluzione della grappa in questi 40 anni” introdotta da Paola Soldi, presidente nazionale Anag, e moderata dal giornalista Bruno Penna. 

Riflettori puntati l’11 settembre ad Asti su Grappa e vincitori del 40esimo Alambicco d’Oro Anag: il programma nell’ambito della Douja d'Or.

L’iniziativa vedrà gli interventi di Luigi Odello, presidente del Centro Studi Assaggiatori e docente analisi sensoriale, sul tema “Analisi sensoriale della grappa, come è cambiata in questi 40 anni”; Alessandro Revel Chion, distillatore, su “Come si è evoluta la tecnica della distillazione”; Nuccio Caffo, presidente del Consorzio Nazionale di Tutela della Grappa, su “Come è cambiata la legislazione e quanto è importante avere un Consorzio”. Seguiranno i contributi di Antonella Bocchino, per Donne della Grappa Anag, su “L’evoluzione dell’approccio femminile e il relativo consumo”, e Alessandro Marzadro, distillatore, su “Mixology, un modo nuovo per apprezzare la Grappa”, prima di chiudere con Marirosa Gioda, referente Anag Piemonte, che ripercorrerà la storia dell’Alambicco d’Oro e le sue 40 edizioni. 

Intorno alle ore 11.15 prenderanno il via le premiazioni dei vincitori del 40esimo concorso nazionale Alambicco d’Oro Anag, che ha portato all’assegnazione di 87 medaglie a grappe, acquaviti d’uva e brandy italiano in arrivo da tutta Italia con 7 medaglie Best Gold, 47 Gold e 33 Silver. 

A queste si sono aggiunti due premi speciali: quello per “Il miglior punteggio complessivo”, conquistato dalla Distilleria Sibona con 13 medaglie ottenute per i prodotti in gara, e “Il vestito della grappa”, andato alla Grappa di Moscato invecchiata di Elena Borra Distillerie per la sua bottiglia, giudicata più bella per etichetta e forma da una giuria composta da architetti e giornalisti del settore enogastronomico. 

Il momento delle premiazioni sarà arricchito dalla consegna a tutti i vincitori del 40esimo concorso nazionale Anag di una targa ricordo dedicata a Giovanni Borello, ideatore del premio Alambicco d’Oro, su iniziativa di Confartigianato Asti, e dalla consegna del “Premio Fedeltà” da parte di Anag alle distillerie che hanno vinto le prime edizioni dell’Alambicco d’Oro e che vi partecipano ancora oggi. 

Riflettori puntati l’11 settembre ad Asti su Grappa e vincitori del 40esimo Alambicco d’Oro Anag: il programma nell’ambito della Douja d'Or.

Alle ore 13, poi, è previsto il buffet curato dalla Scuola Alberghiera di Agliano Terme – Asti, che proporrà sapori tipici del territorio abbinati a vini offerti dalla Coldiretti di Asti, prima di lasciare spazio alla degustazione di cocktail a base di Grappa preparati dal barman Nicola Mancinone. 

L’appuntamento promosso da Anag proseguirà nel pomeriggio con due Masterclass dedicate al Moscato, con il Consorzio per la Tutela dell’Asti, e alle grappe di Moscato, con Anag Piemonte, abbinati a pasticceria secca offerta da Confartigianato di Asti. I due appuntamenti sono in programma alle ore 16.30 e alle 18, ancora nella sede della Camera di Commercio di Asti, in Piazza Medici 8. 

La giornata si chiuderà alle ore 20 con una cena nella sede astigiana della Scuola Alberghiera di Agliano Terme, in via Asinari, 5. 

L’11 settembre giornata dedicata alla Grappa ad Asti: Anag torna dove l’Associazione è nata nel 1978

“L’appuntamento ad Asti dell’11 settembre”, afferma la presidente nazionale di Anag, Paola Soldi, in riferimento alla partecipazione nell’ambito della Douja d’Or, “sarà una giornata di festa e di approfondimento dedicata ai distillati italiani”. 

“Ci sarà spazio per conoscere i numerosi vincitori del 40esimo Alambicco d’Oro, premiare le distillerie che hanno partecipato fin dalle prime edizioni e confrontarsi, insieme a ospiti istituzionali e di settore, sul mondo della grappa fra presente e futuro, unendo la tradizione alle nuove tendenze”. 

“Dopo tre edizioni dell’Alambicco d’Oro in cui abbiamo conosciuto i vincitori online – conclude Soldi – torneremo finalmente a premiarli in presenza nella città dove Anag è nata nel 1978 e lo faremo con l’edizione numero 40 del nostro concorso nazionale, cresciuto di anno in anno fino a diventare un evento accreditato e atteso nel mondo della distillazione italiana”. 

“Tutto questo è stato possibile grazie al solido rapporto instaurato con distillerie e aziende vitivinicole di tutte le regioni e alla professionalità che contraddistingue i nostri soci assaggiatori e la nostra associazione fin dalla sua nascita. A tutti loro va un grande ringraziamento in attesa di incontrarli ad Asti”. 

BANNER
BANNER
BANNER
BANNER IDEALWINE
BANNER