• Eventi

Quellenhof Luxury Resorts: Matteo Lattanzi e Alessandro Tonolli preparano un autunno pieno di novità per gli amanti del vino

BANNER

La stagione autunnale si prospetta ricca di novità per gli amanti del vino e della cultura enologica, che soggiornano nei Quellenhof Luxury Resorts della famiglia Dorfer, i Quellenhof Passeier e See Lodge in Alto Adige, il Quellenhof Lazise sul Lago di Garda. Grazie ai maître-sommelier Matteo Lattanzi e Alessandro Tonolli, infatti, il settore wine di queste tre lussuose strutture è sempre al passo con i tempi, le esigenze degli ospiti e… la stagione. Tanto giovani quanto preparati, i due esperti hanno messo in piedi programmi che ben si sposano con i mesi freddi in arrivo, che promuovono la conoscenza del mondo vitivinicolo favorendo il contatto diretto con le realtà del territorio, coinvolgendo cantine e produttori tramite incontri, degustazioni ed eventi dedicati.

Quellenhof Passeier e Quellenhof See Lodge in Alto Adige

È Matteo Lattanzi, classe 1987, che per il Quellenhof Passeier e See Lodge gestisce l’intero reparto Food&Beverage, le cantine e le carte dei vini. Il destino di Lattanzi si lega a quello dei lussuosi Resorts della famiglia Dorfer vent’anni fa e il suo lavoro si è caratterizzato, da quel momento, per impegno e passione profondi. “Ogni anno garantiamo agli ospiti esperienze nuove e adatte al periodo, soprattutto tra la fine dell’estate e l’inizio dell’autunno”, racconta Lattanzi.

“Quest’anno, abbiamo organizzato ben dieci eventi a tema masterclass con enologi di cantine locali che si terranno due volte al mese, nella nostra enoteca, solo su prenotazione e a pagamento con, al massimo, una ventina di partecipanti. A questi eventi possono prendere parte sia gli ospiti del Passeier che del See Lodge, sia esperti che semplici appassionati, chiunque voglia approfondire le proprie conoscenze e appagare la propria curiosità”.

Quellenhof Luxury Resorts: Matteo Lattanzi Alessandro Tonolli promuovono un autunno all'insegna della cultura enologica. Eventi Degustazioni
Matteo Lattanzi

Ma non è tutto, perché una volta alla settimana, il Quellenhof Passeier accoglierà in casa produttori locali per degustazioni gratuite di sette o otto vini: questi incontri non necessitano di prenotazione e rappresentano una bella opportunità per entrare in diretto contatto con le realtà vitivinicole del territorio.

“Una grande novità dove il vino sarà protagonista, infine, riguarda il nostro ristorante fine-dining Gourmetstube 1897: il 5 ottobre abbiamo in programma una cena a tema vigne storiche; l’evento sarà presentato da Eros Teboni, best sommelier of the world WSA 2018 e le bottiglie in degustazione saranno una decina, ma il bello è che i produttori, tutti storici, saranno presenti in sala con noi per un confronto diretto”.

Quellenhof Lazise sul Lago di Garda

Alessandro Tonolli è il maître-sommelier del Quellenhof Lazise da gennaio 2023: una new entry che ha portato con sé valori preziosi quali passione e profonda conoscenza di un mondo tanto affascinante quanto complesso com’è quello del vino e il desiderio di trasmetterli a più persone possibili.

“La gestione della cantina e della carta vini, soprattutto in una struttura così lussuosa com’è il Quellenhof Lazise, non è certo cosa semplice ma sa regalare tantissime soddisfazioni: man mano che passa il tempo, per esempio, conosco sempre meglio la mia clientela e riesco ad interpretarne i gusti offrendo le proposte più adatte”, spiega Tonolli.

Quellenhof Luxury Resorts: Matteo Lattanzi Alessandro Tonolli promuovono un autunno all'insegna della cultura enologica. Eventi Degustazioni
Alessandro Tonolli

“Tutti questi eventi mi permette di capire con maggior facilità cosa inserire in carta e cosa togliere – a tal proposito, questo è proprio il periodo dei nuovi assaggi per noi del settore – ma certamente non è sufficiente per soddisfare la clientela: così ho dato vita ad un programma di incontri che si terranno nella nostra cantina per il prossimo autunno-inverno”.

“Ogni settimana ospiteremo produttori della zona, selezionati in precedenza assieme al mio collega e sommelier David, per degustazioni di quattro o cinque vini e con cui sarà possibile intrattenere un contatto diretto. Vado molto fiero di queste collaborazioni perché sono, a mio parere, il modo migliore per promuovere e veicolare davvero la conoscenza enologica”.

Le degustazioni, riservate ad un minimo di quattro e un massimo otto persone, si svolgono su prenotazione e a pagamento.

BANNER
BANNER
BANNER
BANNER IDEALWINE
BANNER