• Trade

Vini d’Abruzzo in tour in Cina per la prima volta dopo il Covid

BANNER

I Vini d’Abruzzo tornano a raccontarsi – in presenza – in Cina con l’obiettivo di avvicinare il mondo degli operatori del settore ma anche dei wine lovers di uno dei mercati più strategici per il futuro. Una delegazione di aziende è partita alla volta dell’Oriente per un tour all’insegna di tanti eventi e degustazioni.

“Abbiamo un calendario molto fitto di eventi e degustazioni dedicati a diversi target all’interno del nostro Abruzzo on tour in Cina che è ripartito in questi giorni”, spiega il presidente del Consorzio Tutela vini d’Abruzzo, Alessandro Nicodemi alla guida della delegazione composta da una decina di aziende selezionate. 

“Era dal 2019 che non organizzavamo qualcosa in presenza, a causa di forze maggiori, ma abbiamo continuato in questi anni a lavorare – in questo Paese – a distanza e online per tener vivo l’interesse nei confronti dei nostri vini, con il Montepulciano d’Abruzzo che fa come sempre da capofila. Seppur in un momento di stallo, per quanto riguarda le importazioni, la Cina è un mercato che nel lungo periodo diventerà sempre più importante, già da queste prime giornate di attività ci stiamo rendendo conto anche della grande attenzione che vi è verso la qualità dei vini, è di sicuro il momento giusto per accelerare nella promozione”.

Il Consorzio Tutela Vini d’Abruzzo torna in Cina dal 6 novembre con eventi e degustazioni

La missione cinese del Consorzio è iniziata il 6 novembre con la partecipazione all’evento targato Gambero Rosso a Shanghai; il giorno successivo è andata in onda una diretta social – rivolta quindi in particolare ai wine lovers che hanno interagito con grande curiosità – guidata dalla famosa influencer locale Ms Lulu che vanta diversi milioni di follower. 

A seguire il Vini d’ Abruzzo on tour Cina ha visto la realizzazione di una speciale masterclass – a Shanghai – sul Montepulciano d’Abruzzo diretta da Sabina Yang, Wine Expert e Brand Ambassador dell’Abruzzo nel grande Paese asiatico, e di un walk around tasting dove i produttori hanno potuto raccontare i loro vini al pubblico.

Il Consorzio Tutela Vini d’Abruzzo torna in Cina dal 6 novembre per un tour con eventi e degustazioni per la prima volta dopo il Covid.

L’8 novembre lo stesso evento è stato replicato a Hangzhou, nel Sud del Paese e poi a Ningbo, con l’obiettivo di ampliare ulteriormente il target. Stessa formula quindi (degustazione guidata e banchi d’assaggio) in tre diverse località.

Il Consorzio Tutela Vini d’Abruzzo torna in Cina dal 6 novembre per un tour con eventi e degustazioni per la prima volta dopo il Covid.

Dal 12 al 15 novembre il Consorzio è invece impegnato nella quinta edizione del QWine Expo, abbreviazione di Qingtian International Wine Expo – a Qingtian, Zhejiang -, grande fiera internazionale del mercato asiatico. 

Per concludere, a Pechino, un grande evento dedicato alla più importante stampa nazionale presso l’Istituto Italiano di Cultura.

Un tour molto intenso quello del Consorzio che – fin dai suoi primi appuntamenti – ha confermato segnali positivi da un mercato enorme che deve essere approcciato nel migliore dei modi per poter diventare un’opportunità sempre più concreta di business per le aziende del Vino abruzzesi.

BANNER
BANNER
BANNER
BANNER IDEALWINE
BANNER