• Collection

Lungarotti: un Natale “made in Umbria” dal rosso alle bollicine

Dello stesso argomento

BANNER

Il Natale è tradizione, soprattutto a tavola. Da nord a sud, i menu delle feste sono un susseguirsi di piatti iconici, irrinunciabili, senza i quali non è Natale. E il vino? Lungarotti, azienda storica umbra, propone un rosso che incarna la tradizione più di ogni altro: il San Giorgio Umbria Igt 2018. Creato nel 1977 da Giorgio Lungarotti, uomo visionario che introdusse il Cabernet Sauvignon in Umbria già negli anni ’60 e fu tra i primi in Italia ad utilizzarlo in uvaggio con il Sangiovese, è un rosso di grande struttura con tannini maturi e avvolgenti e un finale lungo e persistente. Per i brindisi più spumeggianti, invece, Lungarotti consiglia le sue bollicine Metodo Classico: il Brut Millesimato 2018 da uve Chardonnay e Pinot Nero, e il Brut Rosé da Pinot Grigio e Sangiovese. Due spumanti caratterizzati da un perlage finissimo e da una vibrante freschezza, ideali per accompagnare una cena speciale, dal primo al dessert, e per scandire i momenti più gioiosi delle prossime feste. 

Il Natale è tradizione con i vini di Lungarotti

  • San Giorgio Umbria Igt Rosso 2018 

Uvaggio di Sangiovese e Cabernet Sauvignon in parti uguali, è un vino di ampia e solida struttura dai profumi fruttati, con note di cassis e mirtillo e persistente confettura di prugna, boisé elegante con sentori di cannella e cacao e un sottofondo balsamico.

Sull’etichetta appare San Giorgio e il drago, bozzetto preparatorio del famoso dipinto di Raffaello, in omaggio alla tradizionale festa del Santo che si tiene il 23 aprile a Torgiano quando, ancora oggi, vengono accesi i falò propiziatori nelle vigne con gli scarti della potatura.

  • Brut Millesimato Vino Spumante Metodo Classico 2018 

Spumante da uve Chardonnay e Pinot Nero. Dorato, limpido e brillante, con perlage a grana molto fine e persistente, ha un profumo intenso e avvolgente che richiama la mandorla, la nocciola e una lieve espressione di crosta di pane.

Il gusto è secco e pieno, fruttato e di bella struttura, e lascia nel finale un tocco agrumato con un’acidità fresca e pulita. 

  • Brut Rosé Vino Spumante Metodo Classico 

A base di Pinot Grigio e Sangiovese, ha un colore buccia di cipolla limpido e brillante e un perlage molto fine e persistente. I profumi sono suadenti e fragranti: richiamano la crosta di pane, il glicine e la rosa e, a seguire, note delicate di nocciola e mentolo con un cenno di scorza di agrumi nel finale.

Al gusto rivela una vibrante freschezza e un timbro decisamente mandorlato; progressione avvolgente, con un lieve tocco minerale nel retrogusto.

Lungarotti: un Natale “made in Umbria” dal rosso alle bollicine. spumanti. San Giorgio. Tradizione. Feste.
banner
BANNER
BANNER
BANNER IDEALWINE
BANNER