• Eventi

Istria Slovena: Portorose e Pirano capitali delle bollicine per il Mese degli Spumanti

Dello stesso argomento

BANNER

La passione e competenza dei vignaioli, la varietà di terreni e fasce climatiche diverse, che spaziano da quelle decisamente mediterranee della costa di Portorose e Pirano a quelle rigide continentali, rendono un territorio relativamente piccolo come quello della Slovenia un modello per l’enologia mondiale. Accanto alle produzioni di bianchi e rossi di carattere, sta crescendo felicemente la spumantistica, con bottiglie in perfetto Metodo Classico, come, per esempio, le etichette di Vinakoper, istituzione dell’Istria Slovena, ma anche originali pet-nat, sempre di realtà istriane, quali le piccole cantine Vina Zaro o Vina Gordja. Per rendere speciale il periodo delle festività natalizie e fare un omaggio alle bolle dell’Istria Slovena, di tutto il Paese e anche a quelle confinanti, nell’area di Portorose e Pirano, note per la loro offerta wellness e per l’eredità legate a Venezia e all’impero austro-ungarico, dal 1° dicembre, prende il via il Mese degli Spumanti, che culminerà con il Festival degli Spumanti, in programma il 26 dicembre tra i fasti primi ‘900 dell’hotel 5 stelle Kempinski Palace Portorož. Ecco alcuni indirizzi da non perdere per una perfetta vacanza a Natale.

Istria Slovena: Portorose e Pirano capitali delle bollicine per il Mese degli Spumanti. Indirizzi a Natale per il Festival e due idee vacanza.

Ristoranti stellati e autentica cucina di campagna: gli indirizzi per una vacanza spumeggiante in Istria Slovena a Natale

La rassegna e il festival dedicati agli spumanti costituiscono un ottimo motivo per programmare un weekend (anche per fare qualche acquisto natalizio) o una vacanza proprio nei giorni di Natale. 

Nel corso di tutto dicembre si potrà approfittare della semplice, ma efficace formula dell’iniziativa dedicata alle bolle: abbinare un calice a ogni piatto dei menù dei ristoranti aderenti o a qualche veloce proposta, magari in un bistrot, per un calice soltanto o un aperitivo. La mappa delle realtà coinvolte dal Mese degli Spumanti offre uno spunto per fare piacevoli scoperte, confermando come l’enogastronomia sia diventata ormai uno dei punti forti di Portorose, Pirano e di tutta l’Istria Slovena.

La scelta delle opzioni è davvero diversificata e si può scegliere tra i sapori rustici e autenticamente istriani nella tradizione e nell’ispirazione delle trattorie dell’entroterra, in borghi rurali come Nova Vas o Padna, e la sofisticata ricerca del fine dininig locale, che dal territorio prende spunto per portare il palato in una dimensione contemporanea tra accostamenti insoliti e formule di degustazione originali. 

Per scoprire la campagna, gli indirizzi giusti sono quelli di Na Burji, con i piatti a base di ingredienti locali di Oriella Medoš, colonna portante della trattoria, da decenni al comando in sala e in cucina, e di Gold Istra Restaurant, in cui, oltre agli ottimi piatti, ci si gode il verde degli uliveti.

Per un’esperienza stellata interattiva e multisensoriale davvero fuori dal comune, c’è COB, che sta per Cooking Out of the Box, in posizione panoramica a Portorose, con vista sulla baia di Pirano, dove il giovane chef Filip Matjaž ha creato un percorso speciale per le festività di 8 portate, abbinate a bolle finissime. In evidenza nella selezione Michelin e aderente all’iniziativa, anche il ristorante Sophia dell’hotel Kempinski Palace Portorož, ricavato dalla hall del 1910, di cui ha mantenuto alcuni preziosi elementi originali: il suo menù è di 5 portate.

Istria Slovena: Portorose e Pirano capitali delle bollicine per il Mese degli Spumanti. Indirizzi a Natale per il Festival e due idee vacanza.

Gli altri indirizzi da segnare in agenda sono RiziBizi, nome di riferimento della cucina di ricerca di Portorose e Pirano, ideale per chi vuole il mare davanti a sé; il ristorante Marina Portorož, del bel porto turistico della località, non lontano dalla raffinata enoteca Koželj, che in un contesto elegantemente marinaresco offre una piacevole formula di degustazione e la possibilità di scegliere tra oltre mille etichette, ideali per scoprire nuove bottiglie per sé e per fare un regali. 

Perfetti per un aperitivo o un dolce speciale preparato dai suoi maestri pasticceri fatti in casa, il Cafè Central, affacciato sul lungomare di Portorose, oppure Mestna Kavarna a Pirano. 

Al centro della penisola su cui si sviluppa Pirano, tra antichi vicoli e architetture veneziane, c’è poi Rostelin, con le sue proposte veraci e l’ottima pasta fatta in casa. Un’altra novità è il ristorante Pinija, che guarda il mare di Strugnano, ideale per chi ama i sapori mediterranei interpretati con originalità dalla sua brigata di cucina e che saranno esaltati dagli abbinamenti studiati ad hoc con diverse bollicine.

Festival degli spumanti del 26 dicembre: una serata speciale tra bolle e cristalli all’hotel 5 stelle Kempinski Palace Portorož

È uno degli appuntamenti più attesi dell’anno e non solo per il suo aspetto enologico: il Festival degli Spumanti, un grande classico del Natale della riviera slovena, è ospitato il 26 dicembre infatti da uno spazio d’eccezione come la Crystal Hall dell’hotel Kempinski Palace Portorož. Risale agli inizi del ‘900 (l’hotel risale al 1910) ed è rimasta miracolosamente intatta nei decenni sfidando il tempo, due conflitti mondiali, avvicendamenti logistici e politici.

Come dice il suo nome è letteralmente sfavillante e non potrebbe esserci cornice migliore per esaltare la valenza gioiosa che le bolle portano sempre con sé. I produttori sloveni, naturalmente, sono la maggioranza, con un’ottima rappresentanza dei 9 distretti vinicoli del Paese, ma ci sono anche vini italiani, croati e francesi e spagnoli.

Istria Slovena: Portorose e Pirano capitali delle bollicine per il Mese degli Spumanti. Indirizzi a Natale per il Festival e due idee vacanza.

Si acquista l’ingresso (parte da 30 euro) che comprende anche il calice ufficiale di cristallo Richard Juhlin Optimum e le etichette in degustazione sono oltre 100, senza limite di assaggi. Una delle cose più belle è la possibilità di incontrare direttamente i produttori in un clima piacevolmente informale, che facilità lo scambio e la convivialità.

Ci sono colossi come Klet Brda, cantina cooperativa, maggiore produttore di vini della Slovenia; realtà incentrate unicamente sulla spumantistica, come Istenič, nata nel 1968 e vincitrice di molti premi in contesti internazionali come quello di Decanter, o come Frangež, con prodotti rari quali il suo brut nature da uve Traminec, o Movia, produttore che, nella zona del Collio sloveno, crea un particolare spumante da uve di Ribolla e Chardonnay, che non viene sboccato e che richiede un’apertura a testa in giù. Ci sono, però, sono anche piccolissimi produttori, più difficili da trovare, quali Rojac, che amano osare con particolarità come il rosé pet nat Royaz, un brut nature dell’Istria slovena senza solfiti aggiunti, ricavato da uve di Refosco.

Il viaggio enologico e umano che si può fare tra gli stucchi, i cristalli e i lampadari a goccia della Crystal Hall è davvero emozionante: gli appassionati arrivano da tutto il mondo (lo spazio è grande e l’effetto calca è scongiurato), la terrazza e il giardino su cui si affacciano le vetrate sono illuminati a festa, il mare è a un passo e l’effetto che fa è davvero piacevole.

A fine evento, viene eletto lo spumante vincitore e a partire dalle 17, nel dehors, la serata sarà resa ancora più bella dalla musica del giovane violinista Pierpaolo Foti, che mette insieme note classicamente acustiche e sonorità elettriche. E chi desidera un finale gourmet può trasferirsi dalla Crystal Hall al ristorante Sophia per la cena di gala, abbinata, naturalmente alle bolle.

Istria Slovena: Portorose e Pirano capitali delle bollicine per il Mese degli Spumanti. Indirizzi a Natale per il Festival e due idee vacanza.

Due idee vacanza per il periodo del Mese degli Spumanti

  • Soggiorno wellness al 5 Stelle Grand Hotel Bernardin. Prezzi a partire da 206 euro a persona: la tariffa si riferisce a 2 notti in camera deluxe con balcone vista mare, con trattamento di mezza pensione. Il prezzo include accesso senza limiti alla piscina di acqua di mare riscaldata e al parco acquatico Termaris (acqua di mare riscaldata), 1 ingresso all’area saune, 1 massaggio rilassante di 30 minuti e accesso al fitness center.
  • Comfort e relax al 4 stelle superior Grand Hotel Portorož. Prezzi a partire da 154,5 euro a persona: la tariffa si riferisce a 2 notti in camera comfort, con trattamento di mezza pensione. Il prezzo include accesso senza limiti alla piscina termale Mare Primordiale e utilizzo delle piscine con acqua di mare.
banner
BANNER
BANNER
BANNER IDEALWINE
BANNER