• Collection

Per un brindisi delle feste all’insegna del vino naturale: la selezione Triple “A” di WineCouture

Dello stesso argomento

BANNER

Un brindisi delle feste all’insegna della più naturale espressione nel calice. Una scelta alternativa che racconta un percorso che proprio in questo 2023 ha tagliato il traguardo dei suoi primi 20 anni. Un cammino che vi abbiamo già raccontato ma di cui oggi vi vogliamo proporre cinque straordinarie alternative da portare in tavola per fare una grande figura con parenti e amici. Ecco la nostra selezione per Natale e Capodanno di vini Triple “A”.

Le Triple “A”: di cosa parliamo

Fondate da Luca Gargano nel 2003, le Triple “A” sono state la prima distribuzione al mondo a scommettere sui cosiddetti “vini naturali”. Le tre “A” stanno per “Agricoltori, Artigiani, Artigiani”, le doti necessarie affinché un vignaiolo possa produrre un grande vino.

Una selezione pionieristica per i tempi, guidata da un decalogo che delinea precise regole produttive da rispettare, tra cui un approccio agricolo di tipo biologico, fermentazioni spontanee operate da lieviti indigeni, la completa esclusione di additivi (fatta eccezione per l’anidride solforosa) e coadiuvanti nonché di tecniche di cantina invasive.

Oggi, a 20 anni dalla fondazione, le Triple “A” contano all’interno del loro catalogo più di 100 produttori e radunano alcune delle realtà più qualitative e rappresentative dei terroir d’appartenenza, dalla Francia alla Slovenia, passando ovviamente per l’Italia.

Da Natale a Capodanno: 5 vini naturali per fare bella figura in tavola

Una selezione speciale che celebra i 20 anni le Triple “A” perfetti per un brindisi all’insegna del vino naturale da Natale a Capodanno. Ecco le scelte di WineCouture tra Italia ed estero.

Iniziamo da un Sauvignon Blanc che nasce su un sottosuolo siliceo che poi si riflette nella salinità spinta del vino. Un bianco dalla Loira perfetto per iniziare una grande serata a tavola, ma anche da regalare all’appassionato per arricchire con un’aggiunta originale e alternativa una cantina di livello. Il Sancerre Les Romains di Domaine Fouassier è un vino bianco vivo e minerale che provato in abbinamento con un’ostrica è capace di regalare emozioni: dopo il primo assaggio, fidatevi, non potrete più tornare indietro.

La più pura espressione del Trentino-Alto Adige nel calice, non bastera una Magnum per soddisfare la voglia che vi verrà di berlo e riberlo dopo il primo assaggio. Il Fontanasanta Nosiola di Foradori è un vino bianco macerato corposo e spiccatamente iodato. Austero e compatto, con qualche anno sulle spalle rivela la sua vera natura, muovendosi sinuoso e suadente in bocca, chiudendo profondo e interminabile. Un vero passe-partout in tavola, grazie all’elegante finezza dello stile che accompagna una struttura da non sottovalutare.

Per un brindisi delle feste all’insegna del vino naturale: la selezione Triple "A” di WineCouture per Natale a Capodanno.

Un Sangiovese di Romagna che parla di casa e di festa. Il Morana de Il Pratello è un rosso fresco e di vigore che viene dalla parte più bassa delle vigne. Un vino semplice all’approccio, ma affatto banale: è agile e sottile, caratterizzato da sentori di viola, da un frutto fresco e da una spiccata mineralità. Un vino da godere, un sorso alla volta, con moderazione ma neanche troppa. Per un rosso moderno che davvero sa accompagnare splendidamente tutto il pasto senza stufare mai. E anche la lasagna delle feste vi ringrazierà di averlo portato in tavola.

Per un brindisi delle feste all’insegna del vino naturale: la selezione Triple "A” di WineCouture per Natale a Capodanno.

Una bollicina non si nega a nessuno, soprattutto se viene dalla Champagne e se sono giorni di festa. 100% Chardonnay, senza solfiti aggiunti, lo Champagne Cuvée CXVI Sans Soufre Blanc de Blancs del Domaine Augustin è bollicina gourmand. Profumato e longevo, è il tappo da far saltare per festeggiare nei momenti da ricordare. In abbinamento a un risotto di mare o a dei pregiati crudi, sarà la superstar del cenone della Vigilia di Natale.

Per un brindisi delle feste all’insegna del vino naturale: la selezione Triple "A” di WineCouture per Natale a Capodanno.

Dulcis in fundo. E quando arrivano le feste di fine anno, tra Panettone, Pandoro e Veneziana, serve la giusta conclusione a un grande pranzo da abbinare. E cosa c’è di meglio che riscoprire un vino che piace proprio a tutti, anche alle mamme astemie. Il Moscato d’Asti di Bera è un bianco dolce frizzante che vi farà finalmente vedere il Moscato da un’altra prospettiva. Un fuoriclasse profumatissimo e inebriante, dalla beva spiazzante e mai stucchevole, nonostante la dolcezza spiccata. E che siate tipi da Panettone o da Pandoro, quando il Natale chiama, il Moscato d’Asti di Bera risponde. La bottiglia di cui scoprirete non potrete più fare a meno in tavola durante le feste.

Per un brindisi delle feste all’insegna del vino naturale: la selezione Triple "A” di WineCouture per Natale a Capodanno.
banner
BANNER
BANNER
BANNER IDEALWINE
BANNER