• Eventi

Vini Migranti: 60 produttori a Firenze il 28 e 29 gennaio

BANNER

60 produttori, italiani e no, si danno appuntamento a Firenze, presso Manifattura Tabacchi (via delle Cascine 33-35), per la quarta edizione di Vini Migranti. La fiera, in scena Firenze il 28 e 29 gennaio 2024 dalle 11 alle 18, raccoglie una serie di visionari produttori di vino provenienti un po’ da tutto il mondo. L’obiettivo è quello di proporre un’alternativa che mira a dare spazio a piccole ed uniche realtà vitivinicole che si fanno portavoce di un messaggio originale, ribelle e culturale.

Chi sono i produttori a Firenze il 28 e 29 gennaio

Ritorna l’appuntamento con Vini Migranti, manifestazione che si propone il modesto scopo di donare sorrisi, bei momenti da passare insieme e qualità dell’offerta proposta. 

Per far si che questo potesse accadere, l’istrione Teseo Geri insieme ai suoi collaboratori, ha selezionato e riunito più di 60 produttori, italiani e no, per l’edizione numero quattro di questa memorabile fiera migrante di vino.

Vini Migranti: chi sono i 60 produttori a Firenze il 28 e 29 gennaio 2024. Il programma della quarta edizione a Manifattura Tabacchi.

Come lo scorso anno, non mancheranno vini stranieri accompagnati dai rispettivi produttori. In degustazione dal Libano le etichette di Eddie, che rifugiato dalla Siria si è trasferito in Beeka Valley, dove sta coltivando un Cabernet, ma soprattutto un Sangiovese in un terreno espropriato agli Hezbollah. 

Ci sarà in persona Clotilde Legrand con i suoi vini da Saumur-Champigny (Loira). Ma dalla Francia in degustazione anche gli Champagne di Alain Legret. 

A Firenze, molti produttori toscani: dai bastian contrari a riferimenti assoluti dell’enologia regionale, come Castello dei Rampolla o Stefano Amerighi, che con il suo Syrah ha incantato mezzo Rodano. Inoltre, una bella selezione di tanti produttori provenienti da tutta Italia, a iniziare dal Friuli con le immancabili amiche de Le Due Terre di Prepotto, quei diavoli di Sara e Sara e Scarbolo. 

E ancora: l’inconfondibile Walter Massa verrà anche quest’anno a far degustare i suoi vini immortali. Ma tanti altri ancora saranno i produttori dal Barolo alla Sicilia Etnea.

La quarta edizione di Vini Migranti: il programma

Vini Migranti è una manifestazione che il 28 e 29 gennaio 2024 andrà in scena a Firenze da Vivido (Villa Vittoria – Winter Edition) presso la Manifattura Tabacchi, uno dei luoghi più significativi della città. 

L’evento si articolerà come segue: oltre alla mostra mercato con banchi di assaggio nei quali sarà possibile assaggiare i vini, che inizierà alle 11 del mattino e finirà alle 18 la domenica, lo stesso per il lunedì, ci saranno 6 degustazioni guidate, tenute da professionisti del settore come Sandro Sangiorgi, Leonardo Romanelli ed altri in corso di definizione, con masterclass e approfondimenti irrinunciabili.

Vini Migranti: chi sono i 60 produttori a Firenze il 28 e 29 gennaio 2024. Il programma della quarta edizione a Manifattura Tabacchi.

“Vini Migranti non è definire vini cosiddetti naturali da vini cosiddetti convenzionali ma non definirne la natura”, spiega Teseo Geri, ideatore della kermesse, spiegando il senso della manifestazione.

“Ci interessa più l’etica che l’etichetta: cercare di capire oltre l’appellazione, oltre la storia del vignaiolo, oltre la storicità dell’uvaggio della regione di appartenenza, oltre gli stereotipi, oltre i luoghi comuni. Siamo ciò che siamo indipendentemente da dove nasciamo e dove andiamo. Il mondo guadagnerà della mescolanza e della sua natura di cambiare verso una destinazione non definita”.

“Non aver paura di ciò che non conosciamo è un movente e non un limite. Per favore non definite ciò che siamo ma provate a capire l’evoluzione che potremmo creare tutti a mescolare le carte”.

BANNER
BANNER
BANNER
BANNER
BANNER