• Trade

Anteprima del Vino Nobile di Montepulciano: annata 2021 in commercio da 4 stelle e mezza

BANNER

È andata in scena sabato 17 febbraio, nella Fortezza di Montepulciano, l’edizione 2024 dell’Anteprima del Vino Nobile con la giornata dedicata alla stampa di tutto il mondo intervenuta per scoprire le nuove annate in commercio, le anteprime dell’ultima vendemmia e confrontarsi da vicino con la Denominazione toscana. Una 24 ore che ha visto la presenza di personaggi illustri quali l’imprenditore Brunello Cucinelli, che ha ritirato il il premio GrifoNobile 2024 per la sostenibilità etica, e il presidente di Assoenologi Riccardo Cotarella. “30 anni di storia di questo evento che quest’anno si è rinnovato e ha avuto un particolare successo, sia nella parte dedicata agli operatori, poi quella per la stampa internazionale e nazionale alla quale siamo tornati ad annunciare la valutazione dell’annata, da quest’anno però quella in commercio e non l’ultima vendemmia – ha spiegato il presidente del Consorzio del Vino Nobile di Montepulciano, Andrea Rossi – ora continuiamo per il 2024 a raccontare al mondo la storia del nostro vino, che è il valore che ci contraddistingue e che fa la differenza”. Con l’annata 2021 in commercio da quest’anno che è stata valutata da 4 stelle e mezza su 5.

Anteprima del Vino Nobile di Montepulciano: annata 2021 in commercio da 4 stelle e mezza per la Denominazione toscana.

Crescono i numeri della Denominazione toscana, prosegue la corsa del bio

Il 2023 è stato un anno di ulteriore crescita in valore per il mercato del Vino Nobile di Montepulciano. Dall’anno della Pandemia è in continuo sviluppo il mercato interno che cresce nei numeri. 

Per quanto riguarda l’export lo scorso anno ha rappresentato il 66% (negli anni passati si era arrivati al 78%), mentre il restante 34% viene commercializzato in Italia. Continua la tendenza di crescita degli ultimi anni la vendita diretta in azienda che nel 2023 ha ormai superato il 30%. Per quanto riguarda il mercato nazionale, inoltre, le principali vendite sono registrate in centro Italia (61%) e in particolare in Toscana per il 42%. Al nord viene venduto il 33% e al Sud il 6,30%. 

All’estero si assiste a una torta divisa a metà tra Europa e paesi extra Ue. In America (tra Nord e Sud) va il 35% dell’export, in Europa (esclusa Italia) il 29,2%. La Germania continua ad essere il primo mercato del Nobile con il 38% della quota esportazioni. In crescita continua, anche rispetto al 2022, è quello degli Stati Uniti arrivando a rappresentare il 27,5% dell’export del Vino Nobile di Montepulciano. Successo anche per i mercati asiatici, balcanici ed extra Ue con oltre il 3% delle esportazioni. Continua il trend di crescita del Canada che da solo vale circa il 5% delle esportazioni. 

Un dato davvero significativo è la fetta di mercato del Vino Nobile di Montepulciano a marchio bio che nel panorama italiano vale il 44,7% delle vendite, mentre a livello internazionale rappresenta oltre il 70%.

L’annata 2021 del Vino Nobile: un rating da 4 stelle e mezza (su 5)

È ripreso, all’edizione 2024 dell’Anteprima del Vino Nobile, anche il momento dell’assegnazione del rating all’annata, a partire però da quella in commercio.  

Il punteggio attribuito alla annata 2021, presentata alla stampa proprio in occasione dell’appuntamento, è di 4 stelle e mezza su 5. 

I vini del 2021 presentano colori molto decisi, profumi intensi dominati da sentori di frutta matura e una notevole struttura caratterizzata da abbondante tannicità e buona acidità. A livello analitico si rilevano valori elevati di intensità e tonalità di colore, di alcool, di estratti e di polifenoli totali e livelli medi di acidità e pH. 

Anteprima del Vino Nobile di Montepulciano: annata 2021 in commercio da 4 stelle e mezza per la Denominazione toscana.
BANNER
BANNER
BANNER
BANNER IDEALWINE
BANNER