• Collection

Vistorta: Bianca e Brando debuttano a Slow Wine Fair 2024

BANNER

Due nuovi vini, frutto di una lunga sperimentazione. Vistorta, la storica azienda friulana guidata da Brandino Brandolini d’Adda, partecipa per il secondo anno a Slow Wine Fair 2024 e alla fiera bolognese con una nuova linea composta da Bianca e Brando, due monovitigno rispettivamente 100% Friulano e 100% Merlot prodotti con tecniche tradizionali.

Due vini monovitigno 100% Friulano e Merlot: Vistorta presenta Bianca e Brando sul palco di Slow Wine Fair 2024

Vistorta, storica azienda friulana, presenterà alla Slow Wine Fair 2024 a Bologna due nuovi vini che rappresentano la svolta contemporanea voluta da Brandino Brandolini D’Adda e dal winemaker Alec Ongaro.

Per Vistorta è il secondo anno di partecipazione alla fiera bolognese, che vede la presenza delle realtà che fanno della sostenibilità e delle pratiche agricole rispettose dell’ambiente il fulcro dell’agire quotidiano. 

Bianca e Brando sono due vini da monovitigno, rispettivamente 100% Friulano e 100% Merlot, che vengono prodotti con tecniche tradizionali come la prolungata macerazione sulle bucce, le follature manuali, le fermentazioni spontanee in botti aperte. 

Due vini monovitigno 100% Friulano e Merlot: Vistorta presenta Bianca e Brando sul palco di Slow Wine Fair 2024

Sia Bianca sia Brando fanno lunghe macerazioni a contatto con le bucce, con follature manuali. Le fermentazioni avvengono a barrique aperta e in ceramica e gli affinamenti, sempre a contatto con le bucce, sono prolungati: 200 giorni per Bianca, 180 per Brando. 

Dopo la svinatura e la torchiatura, la maturazione avviene sia in ceramica che in legno francese per donare eleganza e raffinatezza, mantenendo il forte carattere dei vini.

Assieme a questi due vini l’azienda porterà in assaggio a Bologna anche la nuova annata del Merlot Vistorta, un vino capace di evolvere nel tempo, frutto della grande esperienza di Brandino Brandolini D’Adda con questo vitigno. 

L’etichetta è frutto di una selezione da 16 parcelle di vigneto, che si differenziano per età della vigna, clone e sistema di allevamento, per ottenere diverse sfumature nel vino finale. Anche la vinificazione avviene separatamente per gestire al meglio le macerazioni in base alle caratteristiche delle uve, variando lunghezza e intensità dei rimontaggi vasca per vasca. Da qualche anno il 20% del prodotto viene vinificato sia in barrique a cielo aperto che in ceramica, con follature manuali e diversi periodi di macerazione post fermentativa. 

BANNER
BANNER
BANNER
BANNER IDEALWINE
BANNER