• Trade

Pietro Russo: Donnafugata celebra il suo enologo Master of Wine 

BANNER

Pietro Russo è Master of Wine: dopo Gabriele Gorelli e Andrea Lonardi, con i quali ha condiviso il percorso di studi, l’enologo siciliano, 38 anni, è il terzo in Italia ad aver ottenuto il prestigioso titolo dall’Institute of Masters of Wine, la più autorevole e antica organizzazione del vino al mondo. E l’azienda per cui lavora, Donnafugata, celebra il prestigioso traguardo, con il presidente Vittorio Ruggieri che commenta:

“Siamo felicissimi di questo risultato raggiunto da Pietro Russo: un esempio di dedizione, competenza e di una passione per la ricchezza e diversità della nostra Sicilia, di cui i nostri vigneti e vini ben esprimono l’essenza.  Abbiamo lavorato insieme negli anni su progetti diretti a valorizzare e accreditare l’enologia siciliana nel mondo, dando la possibilità a Pietro di dedicarsi anche al suo percorso di crescita”.

Chi è il siciliano Pietro Russo, l’enologo di Donnafugata e terzo Master of Wine italiano dopo Gabriele Gorelli e Andrea Lonardi.

Chi è il siciliano Pietro Russo, l’enologo di Donnafugata e terzo Master of Wine italiano

Pietro Russo è nato nel 1985 a Marsala (Trapani) e fin da piccolo, grazie al nonno viticoltore e al padre ispettore agroalimentare, ha avuto l’occasione di conoscere il mondo del vino da vicino. Dopo la maturità scientifica si trasferisce a Conegliano Veneto (Treviso) dove consegue la laurea triennale in Enologia e Viticoltura. Si sposta poi ad Asti per la specialistica e continua la sua formazione internazionale con studi a Montpellier e Bordeaux, dove conduce una tesi sui terroirs di Pomerol. 

Dopo alcune esperienze lavorative in Languedoc, Sicilia, Spagna, Bordeaux, Toscana, Nuova Zelanda, nel 2010 torna nella terra natia per iniziare il suo percorso come membro del team enologi di Donnafugata.

Oltre al suo percorso all’interno di Donnafugata, Pietro Russo è anche giudice in numerosi concorsi enologici internazionali.

Il titolo della tesi con cui ha conseguito il titolo di MW è stato: “Comparative analysis of different tartaric stabilisation techniques, including the impact of new ingredient labelling rules, for Grillo and Nero d’Avola wines from Sicily”.

BANNER
BANNER
BANNER
BANNER IDEALWINE
BANNER