• Story

Pasqua Vini si fa mecenate di nuovi talenti Oltremanica

BANNER

Innovare in un mondo, come quello del vino, abituato a preservare la tradizione può risultare compito particolarmente arduo. Ma c’è chi ha scelto nuove strade per percorrere il cammino che conduce nel futuro. È il caso di una famiglia veronese, i Pasqua, che da anni associano a ogni calice e bottiglia un modo totalmente diverso di comunicarlo il vino. Una modalità che mira a diffondere il verbo e non a racchiuderlo in tecnicismi ormai fuori moda. Ed è così che è nata anche l’ultima “avventura” firmata Pasqua Vini, che ha condotto il produttore veronese Oltremanica, per farsi mecenate di nuovi talenti emergenti in una partnership che vede le sue Icons, le etichette simbolo dei progetti che hanno sancito il rinascimento in questi ultimi anni di un’azienda riferimento per la Valpolicella e l’Amarone, immergersi nello scenario di “Metamorphosis: Innovation in Eco Photography & Film”, mostra di artisti impegnati su temi ambientali e di sostenibilità, che sarà aperta dal 26 maggio al 28 luglio 2024 presso la prestigiosa Saatchi Gallery di Londra.

Pasqua Vini: una partnership oltre il vino con Saatchi Gallery di Londra per i talenti di Metamorphosis: Innovation in Eco Photography & Film.

Pasqua Vini: la scelta d’innovare in un mondo abituato a preservare la tradizione

La scelta d’innovare di Pasqua Vini, che di recente è stata premiata anche agli “Oscar del vino” della rivista americana Wine Enthusiast, passa attraverso tecniche di vinificazione capaci di rendere nuovi i volti di alcuni grandi classici della Valpolicella, ma non solo: come dimostrano i tanti progetti della linea Icons, tra il bianco multivintage Hey French, i rosé 11 Minutes e Y by 11 Minutes o la gamma Mai Dire Mai. 

Ma innovare per Pasqua Vini significa da anni anche rivolgersi a un pubblico differente dal solo appassionato, andando a sviluppare un’anima life style che ha rivoluzionato il modo di comunicare ogni prodotto del ricco portfolio dell’azienda veronese.

Lo ha fatto percorrendo cammini che conducono oltre l’orizzonte dei wine lover, innestandosi in nuovi solchi come quello dei Social, ma anche del mecenatismo dei migliori talenti della New Gen. Ed è proprio su una nuova generazione che la cantina ha scelto d’investire, condividendo i propri valori, a iniziare da quello di una sostenibilità declinata a 360° come testimonia il raggiungimento della certificazione Equalitas.

Ma lo sforzo posto in campo da Pasqua Vini non è solo quello di comunicare sé stessa ponendo sotto la lente d’ingrandimento la quotidianità del proprio lavoro, ma anche di creare un universo ispirazionale tale da poter essere compreso da un nuovo tipo di consumatore. Sono nuove emozioni quelle che cerca di proporre l’azienda veronese, così da rendere nuovamente il vino e quanto gli ruota attorno qualcosa di “cool”.

È, in fondo, tutta una questione di prospettiva. È l’angolo giusto quello che Pasqua Vini cerca d’individuare in ogni sua scelta per parlare a un’audience che spazia nel suo spettro dalla New Gen di Tik Tok all’alta ristorazione che ama la classicità di un Amarone vintage.

Così, quello della cantina veronese si è configurato sempre più in questi anni come un costante tendere in direzione della ricerca di nuovi ambasciatori che possano condividere il suo messaggio e contribuire a diffonderlo. Nasce in questo modo anche la nuova partnership che vede Pasqua Vini sostenere l’arte in collaborazione con l’iconica Saatchi Gallery di Londra.

Pasqua Vini: una partnership oltre il vino con Saatchi Gallery di Londra per i talenti di Metamorphosis: Innovation in Eco Photography & Film.

Attraverso “Metamorphosis: Innovation in Eco Photography & Film”, Pasqua Vini per la prima volta estende il proprio sostegno al mondo dell’arte contemporanea fuori dai confini nazionali. 

Un progetto che si inserisce in maniera coerente nella filosofia della cantina che, negli ultimi sei anni, si è fatta reale mecenate di un mondo, in particolare la sua declinazione digitale, favorendo l’emergere di nuovi talenti e sostenendone l’espresione.

Sono scaturite così collaborazioni di alto valore simbolico, come l’installazione Luna Somnium, commissionata da Pasqua Vini a fuse* in occasione dell’ultima edizione di Vinitaly e SUPERFLUO, realizzata da NONE Collective ed esposta durante ArtVerona nel 2023.

Ora è il tempo di un nuovo capitolo, quello di Metamorphosis, che presenterà i lavori di quattro artisti, la cui tecnica evidenzia come sperimentazione, innovazione dei processi e superamento dei propri limiti possano aumentare la consapevolezza sull’impatto ambientale. 

I profili individuati, quelli di Almudena Romero, Hannah Fletcher, Edd Carr e Scott Hunter, sono stati selezionati in base ai loro approcci innovativi e non convenzionali e ai primi riconoscimenti come artisti emergenti ricevuti dalla critica.    

Dal 1985, Saatchi Gallery si propone infatti come piattaforma innovativa per la diffusione e la promozione dell’arte contemporanea, attraverso mostre che presentano opere di talenti emergenti o internazionali il cui lavoro non è stato quasi mai esposto nel Regno Unito. Questo approccio ha reso la Galleria uno dei nomi più riconosciuti dell’arte contemporanea.

“La nostra cantina è prossima a festeggiare i suoi primi 100 anni di vita e siamo lieti di celebrare questo traguardo collaborando con una realtà di prestigio come Saatchi Gallery”, spiega Riccardo Pasqua, amministratore delegato di Pasqua Vini.

“Sostenere questa mostra sottolinea ancora una volta il nostro impegno intergenerazionale a favore dell’innovazione, della creatività e degli approcci non convenzionali. Ognuno degli artisti scelti incarna i valori in cui crediamo: attraverso la sperimentazione e la tensione a sfidare il convenzionale è possibile innescare i processi di innovazione”. 

Pasqua Vini: una partnership oltre il vino con Saatchi Gallery di Londra per i talenti di Metamorphosis: Innovation in Eco Photography & Film.

“Questa collaborazione internazionale si fonda sul patrimonio di mecenatismo artistico di Pasqua, sul suo impegno a rendere l’arte accessibile al pubblico e sulla convinzione che l’innovazione nasca anche dalla conoscenza profonda di storia e tradizione. Crediamo che la creatività debba essere coltivata con amore e cura, proprio come la terra. Crediamo che il futuro si costruisca soprattutto innovando e non potremmo essere più felici di questa collaborazione”.

Il sostegno di Pasqua Vini alla mostra, annunciato mentre l’azienda si approssima a festeggiare i 100 anni di attività, riflette quanto la creatività e l’innovazione siano insite nel DNA della cantina. Valori riconosciuti anche a livello internazionale, come dimostra l’assegnazione dell’ambito titolo di “Innovator of the Year” dalla rivista Wine Enthusiast, per la capacità di Pasqua Vini di configurarsi come un laboratorio di ricerca, contribuendo all’evoluzione del mondo del vino italiano e globale. Perché la tradizione si preserva anche grazie a un nuovo modo di trasmetterla.

BANNER
BANNER
BANNER
BANNER IDEALWINE
BANNER