• Story

La rivoluzione di Berlucchi Franciacorta ha conquistato Identità Milano

BANNER

Come da consolidata tradizione, anche quest’anno Berlucchi Franciacorta è stata una delle realtà protagoniste a Identità Milano. La kermesse è andata in scena dal 9 all’11 Marzo presso Allianz MiCo di Milano, dove l’azienda franciacortina ha declinato il tema dell’edizione: “Non esiste innovazione senza disobbedienza: la rivoluzione oggi”.

“La disobbedienza è una forza costruttiva, se rompe gli schemi e porta a un cambiamento positivo e a cambi di paradigma. Berlucchi Franciacorta è una cantina storica, ma che ha fatto dell’innovazione e della creatività i suoi principali motori, sin dalle origini”, spiega Cristina Ziliani, Corporate Relations Director di Berlucchi Franciacorta. 

Berlucchi Franciacorta protagonista a Identità Milano con il tema: “Non esiste innovazione senza disobbedienza: la rivoluzione oggi”.

“A partire dal 1961, quando mio padre Franco Ziliani e Guido Berlucchi diedero inizio a una delle rivoluzioni enologiche più importanti d’Italia – con la creazione del primo Metodo Classico del Franciacorta – compirono un vero atto di coraggio, che ha dato vita ad una delle Docg più apprezzate in tutto il mondo”. 

“Questo spirito evolutivo insieme alla ricerca costante della massima qualità, hanno sempre contraddistinto l’azienda, che si affaccia oggi a nuovi cambiamenti e piccole rivoluzioni che hanno come protagonista il nostro territorio, insieme alle comunità che lo abitano, la cultura e le tradizioni che lo rendono la Franciacorta di oggi”.

Identità Milano: innovazione e disobbedienza secondo Berlucchi Franciacorta

Anche quest’anno Berlucchi Franciacorta è stata dunque presente a Identità Milano in qualità di partner e non solo: la cantina creatrice del primo Metodo Classico in Franciacorta, fautrice di una delle più importanti rivoluzioni enologiche d’Italia, ha declinato a modo suo il tema dell’edizione 2024, “Non esiste innovazione senza disobbedienza: la rivoluzione oggi”.

La tre giorni del Congresso internazionale di alta cucina, pasticceria, mixology e servizio di sala che dal 2005 mette le basi per nuove tendenze e grandi cambiamenti nel campo dell’enogastronomia, ha visto la realtà guidata dalla famiglia Ziliani presente con un corner dedicato, dove si è potuto andare alla scoperta delle due delle più iconiche referenze della cantina: Berlucchi ‘61 Franciacorta Satèn e Berlucchi ‘61 Franciacorta Nature 2016.

Berlucchi Franciacorta protagonista a Identità Milano con il tema: “Non esiste innovazione senza disobbedienza: la rivoluzione oggi”.

Ma a venire posta sotto le luci della ribalta nel corso del lungo weekend, grazie all’abbinamento con le ricette di chef selezionati tra i migliori giovani talenti della cucina come Federico Beretta, Luca Bazzano e Deborah Corsi, è stata anche la speciale Cuvée JRE N°6, Franciacorta Millesimato del 2008, sapiente blend di Chardonnay e Pinot Nero provenienti dai vigneti di Borgonato di Corte Franca, sesto atto della collaborazione tra Berlucchi Franciacorta e JRE – Jeunes Restaurateurs Italia.

Per il terzo anno, infine, Berlucchi Franciacorta è salita sul palco di Identità Milano per consegnare il premio Identità di Territorio: un riconoscimento che calza perfettamente con la storica cantina e quello che rappresenta per la sua Franciacorta. 

Consegnato nella scorsa edizione alla chef Antonia Klugmann, nel 2024 il riconoscimento è stato assegnato allo chef del Ratanà di Milano, Cesare Battisti. Questa la motivazione del premio: “È facile fare la spesa nelle grandi città, dove puoi trovare di tutto. Ma proprio per questo non è mai semplice interpretare l’identità del territorio in cui uno chef si trova ad operare. Premiamo chi non ha ceduto alla banalità”.

BANNER
BANNER
BANNER
BANNER IDEALWINE
BANNER