• Spirits

Margarita Challenge 2024: la sfida targata Cointreau che coinvolge i bartender italiani

BANNER

Margarita Challenge 2024: si chiudono il 31 marzo le candidature alla competition che rivisita il Margarita e pone al centro la tipicità degli ingredienti in chiave Made in Italy. La Cointreau Margarita Challenge, la sfida rivolta ai bartender più creativi d’Italia, è giunta alla sua quarta edizione e rinnova il proprio invito a reinventare, attraverso un’originale e accattivante ricetta, un cocktail iconico come il Margarita. La competizione vuole premiare la maestria e il genio creativo dei bartender italiani, oltre a omaggiare lo storico drink messicano, che proprio lo scorso anno ha celebrato il 75esimo anniversario.

Margarita Challenge 2024: temi dell’edizione e come partecipare

Margarita Challenge 2024 come tematica scelta l’edizione ha messo al centro la tipicità degli ingredienti: nel rivisitare il Margarita, i concorrenti dovranno ispirarsi a una città italiana e rispettare le componenti obbligatorie. La ricetta proposta dovrà perciò riportare le seguenti caratteristiche:

• Utilizzo di almeno 25ml di Cointreau

• Aggiunta di sale q.b.

• Uno o più ingredienti tipici della città italiana alla quale il bartender si ispira

• Estetica richiamante gli elementi caratterizzanti della città a cui viene fatto riferimento

Per cimentarsi nella sfida, i bartender dovranno registrare la rivisitazione del Cointreau Margarita inviando la propria candidatura alla pagina dedicata. Le ricette presentate verranno in seguito vagliate da un’esperta giuria del settore, che selezionerà le proposte più meritevoli valutando gli ingredienti, le competenze tecniche, l’esposizione del preparato e la qualità fotografica. I migliori 10 bartender selezionati accederanno alla inale a Roma il 10 aprile 2024, presso il cocktail bar Blind Pig. In questa colorata e accattivante cornice, i partecipanti presenteranno la propria rivisitazione del Margarita e si contenderanno la vittoria della quarta edizione della Challenge. Il vincitore potrà volare ad Angers per visitare la Maison e la distilleria Cointreau, partecipare a un’esclusiva masterclass e affinare così le proprie tecniche da bartender. Inoltre, potrà essere selezionato dalla giuria global e rientrare nei 10 finalisti che si sfideranno nella challenge internazionale ad Angers. 

Distilleria Cointreau

La distilleria Cointreau, fondata dai due fratelli Adolphe e Edouard-Jean Cointreau, apre le sue porte nel 1849 ad Angers, in Francia. Dopo lunghi anni di sperimentazione alla ricerca del liquore all’arancia perfetto, nel 1885 Edouard Cointreau crea la ricetta originale Cointreau l’Unique, ispirato dal successo del Curaçao all’inizio del XIX secolo, ha deciso di dare vita a un liquore più complesso:

• La quantità degli oli essenziali concentrati viene triplicata (“triple”).

• Il contenuto di zucchero viene abbassato per garantire un gusto più asciutto (“sec” significa secco).

Il Cointreau venne nominato per la prima volta in un libro di cocktail nel 1913 e oggi è incluso in oltre 500 ricette,

tra cui quelle degli iconici Sidecar, White Lady, Cosmopolitan e Margarita. Inoltre, il Cointreau fa parte della ricetta originale del Margarita, creata da Margaret Sames nel 1948.

BANNER
BANNER
BANNER
BANNER
BANNER