• Story

Cuzziol Grandivini: una experience in Magnum per Vinitaly 2024

BANNER

41 produttori italiani, 13 cantine dall’estero, 400 mq di stand, più di 15 masterclass per clienti e agenti, un grande Wine Bar, per condividere con sommelier accreditati e pubblico presente a Veronafiere le eccellenze di un catalogo capace di spaziare tra i vini da tutto il mondo e che conta un totale di 46 aziende italiane, 90 straniere. Il Vinitaly 2024 di Cuzziol Grandivini, specialista della distribuzione di vino in Italia e del canale Horeca, si annuncia in Magnum. Non parliamo del formato di bottiglie, ma di una experience che dal 14 al 17 aprile prossimi permetterà d’immergersi alla scoperta dei grandi classici e delle ultime novità del portfolio della realtà di Santa Lucia di Piave (Treviso). Ecco quali saranno le aziende protagoniste nello spazio della collettiva Cuzziol Grandivini (Padiglione 7, stand B4-B5-B6-C5) e il programma degli appuntamenti in fiera a Verona.

Luca Cuzziol

Il Wine Bar Cuzziol Grandivini a Vinitaly 2024: le etichette in mescita

A Vinitaly 2024, in scena a Veronafiere dal 14 al 17 aprile, si riconferma la presenza di Cuzziol Grandivini, specialista della distribuzione di vino in Italia e del canale Horeca, che sarà protagonista della kermesse veronese con uno stand sviluppato su quattro nuclei (B4-B5-B6-C5 le coordinate) nel Padiglione 7.

Nello spazio di 400 mq Cuzziol GrandiVini sceglie di accogliere, oltre agli operatori di settore che affolleranno i corridoi del Salone internazionale, anche il variegato pubblico di sommelier accreditati alla manifestazione: essi potranno infatti sfruttare un vero e proprio Wine Bar con una proposta al calice capace di condurre in un viaggio enoico in giro per il mondo, alla scoperta di quasi 50 etichette. Il corner, pensato per quanti si presenteranno senza appuntamento, vuole offrire un’esperienza che mira a farsi sempre più inclusiva, un modo per sfruttare l’occasione della fiera per aprire a nuove occasioni d’incontro e di condivisione. 

Questi i vini che saranno in mescita nel corso dei quattro giorni di Vinitaly 2024:

LanzaroteEl GrifoLias Malvasia 2022
BordeauxDourtheN°1 Blanc 2022
BordeauxDourtheChateau Pey La Tour Rdc 2019
BordeauxDourtheChateau Roumieu 2019
BordeauxClos de Los SieteClos De Los Siete 2020
CahorsChateau PonzacMaintenant Ou Jamais 2022
CahorsChateau PonzacChateau Ponzac 2022
Languedoc – RoussillonChapelle St-MathieuLa Jourde Rouge Pays d’Herault 2022
Languedoc – RoussillonLa RectorieCollioure Rouge Cote Mer 2021
Languedoc – RoussillonLa RectorieLeon Parce Banyuls 2021
Languedoc – RoussillonLa RectoriePierre Rapidel Banyuls Trad. 2017
LoireThomas et FilsSancerre Blanc Le Perrier Bio 2022
LoireThomas et FilsSancerre Rouge Terres Blanches 2019
LoireLaporteSancerre Le Rochoy 2022 Bio
LoireLaportePouilly-Fumé Les Duchesses 2022
Nuova ZelandaChapel PeakFusional Sauv.Blanc 2022 Bio
Nuova ZelandaChapel PeakFusional Pinot Noir 2020 Bio
LoireJeremie HuchetDomaine De La Chauviniere 2022
LoireJeremie HuchetLa Bretesche Brut Nature 2022
Portogallo – DouroQuinta de la RosaQuinta De La Rosa Porto Ruby Lote 601
Portogallo – DouroQuinta de la RosaPorto Tawny
Portogallo – DouroQuinta de la RosaPorto Vintage 2016
Portogallo – DouroQuinta de la RosaTinto Cao 2019
California Sonoma ValleyDe LoachRussian River Pinot Noir 2020
California Sonoma ValleyDe LoachCalifornia Chardonnay 2022 Heritage Reserve
JuranconCauhapèChant Des Vignes 2021
JuranconCauhapèQuatre Temps 2020
Sud AfricaLenuzza VineyardPinot Noir 2022
Germania – HessenGrieselRiesling Sekt Brut 2020
Germania – HessenGrieselBlanc De Blancs 2020
Germania – HessenGrieselPinot Noir Brut Nature 2019
Germania – HessenGrieselGrand Cuvee Dosage Zero 2018
LoiraDomaine de Bel AirPouilly-Fumé 2022
LoiraDomaine de Bel AirPouilly-Fumé Cuvee Riquette 2022
SavoieDomaine de l’IdylleCrémant De Savoie
SavoieDomaine de l’IdyllePinot Les Moraines 2021
CorsicaClos CulombuCulombu Blanc 2023
CorsicaClos CulombuRibbe Rosse Blanc 2021
CorsicaClos CulombuCulombu Rouge 2022
BordeauxCh. Caronne St. GemmeLandot Haut Medoc 2018
BordeauxCh. Caronne St. GemmeCaronne S.Te Gemme Haut Medoc 2018
JuraJean-Luc MouillardCote Du Jura Savagnin 2018
JuraJean-Luc MouillardCote Du Jura Rubis 2020
ToscanaSenza ReteVermentino Orange Costa Toscana Igt Bio 2021
ToscanaSenza ReteSangiovese&Trebbiano Costa Toscana Igt Bio 2021
ToscanaSenza ReteCiliegiolo Costa Toscana Igt Bio 2021

Il programma delle Masterclass e i produttori del catalogo del distributore di Santa Lucia di Piave presenti a Vinitaly 2024

Quello dell’angolo dedicato alla mescita rappresenterà, però, soltanto la facciata di una experience che punta ad andare ben oltre la sola degustazione. I giorni di Vinitaly 2024 saranno per Cuzziol Grandivini innanzitutto un’occasione privilegiata per promuovere momenti di formazione per i propri agenti e per curare in modo particolare le relazioni con e tra produttori e clienti.

A tal proposito, tanti saranno i protagonisti del catalogo del distributore veneto presenti a Verona. Oltre ai produttori provenienti dalle zone più vocate d’Italia, spiccano  le proposte estere. Saranno tre le aziende di Champagne: Maison Bruno Paillard, Mandois e Monmarthe: sempre dalla Francia non mancheranno la Maison Vincent Girardin della Côte de Beaune, l’alsaziano Marcel Deiss e Domaine Paul Jaboulet Aîné della Valle del Rodano. Altri volti noti del portfolio Cuzziol Grandivini presenti in fiera saranno ancora Zorah dall’Armenia, Marjan Simčič e Verus, sloveni, il tedesco Salwey, le aziende austriache Sattlerhof e Loimer, oltre ad alcune realtà low intervention e organic della piccola distribuzione Taste Of Austria.

“Abbiamo lavorato nell’organizzazione della nostra partecipazione a Vinitaly 2024 al fine di offrire all’interno della fiera delle esperienze diverse dal solito banco di assaggio”, sottolinea Luca Cuzziol, Amministratore Unico di Cuzziol Grandivini.

“In particolare, da segnalare è la presenza di una sala masterclass dedicata agli incontri con clienti e agenti, oltre a una sala ristorante a disposizione per gli appuntamenti B2B più importati e momenti di formazione più raccolti. L’idea è di ottimizzare al massimo il tempo in fiera per dare un servizio completo a tutti i soggetti coinvolti – produttori, agenti, clienti – esattamente nella concezione di intermediario che Cuzziol GrandiVini ha del suo ruolo di distributore. Le relazioni umane e gli scambi sono il valore aggiunto di un sistema in cui crediamo e che continuiamo a promuovere, con forti investimenti. Il sistema fieristico sta attraversando una fase di cambiamento, e noi stiamo cercando di interpretarne l’evoluzione al meglio.” 

Cantine, masterclass e appuntamenti di Cuzziol Grandivini a Vinitaly 2024. Le etichette in mescita e le novità del catalogo del distributore.

Gli appuntamenti faccia a faccia con i produttori del catalogo del distributore di Santa Lucia di Piave spazieranno dall’eccellenza del Soave dei Luoghi di Suavia all’Alto Adige, in verticale del Feldmarschall di Tiefenbrunner, passando per un’orizzontale 2020 di Coteaux Champenois firmata Bruno Paillard, il futuro della Slovenia nel calice di Marjan Simčič, fino al Nebbiolo della Alpi della Valtellina di Cantina Scerscé, i vitigni reliquia dell’azienda siciliana Riofavara e tanto altro ancora. 

“A Vinitaly 2024 brinderemo anche al 25esimo anno di collaborazione con la Maison Bruno Paillard”, conclude Luca Cuzziol, “una partnership oggi consolidata e che ha visto il suo debutto proprio in occasione di Vinitaly 1999”.

Cantine, masterclass e appuntamenti di Cuzziol Grandivini a Vinitaly 2024. Le etichette in mescita e le novità del catalogo del distributore.

Le novità 2024 del catalogo Cuzziol Grandivini

Vinitaly 2024 sarà l’occasione privilegiata per andare alla scoperta anche delle ultime novità nel catalogo Cuzziol Grandivini.

Per l’Italia, da segnalare l’ingresso di Fontefico, realtà abruzzese attraverso la quale si porta avanti un progetto territoriale ad oggi non rappresentato, e Colpaola, azienda marchigiana che va a completare il percorso di selezione nel territorio delle Marche con Matelica.

La maggiore novità è però rappresentata dall’entrata in portfolio di Giuseppe Vezzoli, azienda già distribuita nel Nord-Est da un decennio, che insieme a Derbusco ed a Sullali offrirà una selezione completa e variegata della Franciacorta.

Tra i nuovi inserimenti esteri nel portfolio Cuzziol Grandivini, aziende austriache, tedesche, francesi, australiane e anche americane:

  • Loimer, che rappresenta la Kamptal austriaca sia per i vini bianchi che per le bollicine
  • Griesel&Compagnie: dalla più piccola area tedesca della Hessische Strasse un Metodo Classico sorprendente.
  • Roy-Prevostat, perfetta icona della Chablis con vini affinati sur lie fino a 10 anni.
  • Domaine Derey Frères, di Couchey, a Nord della Côte de Nuits dove tre fratelli interpretano magistralmente il terroir di Marsannay e Fixin.
  • Domaine Heresztyn-Mazzini, piccola realtà di 5 ettari di Gevrey-Chambertin che con la sua gestione biodinamica produce vini elegantissimi.
  • Domaine Buisson, il più storico e prestigioso di Saint-Romain, villaggio a 400 metri s.l.m. in Côte de Beaune, dove produce vini biodinamici freschi e tesi.
  • Domaine Gilles Guerrin, vignaioli indipendenti di Vergisson che rafforzano l’offerta dei vini del Maconnais.
  • Clos Culombu, vini biodinamici dalla Corsica per completare l’offerta francese del catalogo con vini mediterranei.
  • The Mascot, ultima new entry della famiglia Harlan Estate dalle giovani vigne dei tre domaine simbolo dell’enologia della Napa Valley.
  • Xanadu, vini della Margaret River in Australia, zona vocata per la coltivazione di Sauvignon, Semillon e Chardonnay per i bianchi e Cabernet Sauvignon freschi e longevi.
  • Mount Langi Ghiran, microarea in alta quota delle Grampians, nello stato del Victoria (Australia), dove la maturazione è tardiva consentendo ai vini di essere estremamente fini ed eleganti.
  • Yering Station, prima realtà storica della Yarra Valley australiana, con vigne impiantate nel 1838. Grandi Chardonnay e soprattutto Pinot Nero di grande personalità.
BANNER
BANNER
BANNER
BANNER IDEALWINE
BANNER