• Trade

Enovitis in campo: chi sono i vincitori dell’Innovation Challenge Lucio Mastroberardino 2024

BANNER

È una viticoltura sempre più digitalizzata e adattiva quella fotografata dall’Innovation Challenge Lucio Mastroberardino 2024, il concorso di Enovitis in campo che ogni anno, in occasione della rassegna dinamica di Unione Italiana Vini dedicata proprio alle macchine e attrezzature da vigneto, seleziona le più interessanti novità e soluzioni per progresso tecnico, efficienza e funzionalità, sostenibilità, praticità, impatto ambientale e qualità del lavoro. Tecnologia del vino nella sua massima espressione e innovazione. Ecco chi sono i vincitori di quest’anno che saranno premiati il prossimo 12 giugno prossimo durante la cerimonia inaugurale della 18esima edizione di Enovitis in campo.

Tecnologia del vino: i vincitori dell’Innovation Challenge Lucio Mastroberardino 2024 che saranno premiati a Enovitis in campo

Automazione, precisione e gestione “just in time” sono infatti il minimo comune denominatore tra le proposte vincitrici dell’Innovation Challenge Lucio Mastroberardino 2024, che si distinguono in “Technology Innovation Award”, il riconoscimento assegnato alle opere che vantano significativi elementi di progresso per diversi parametri qualitativi, e “New Technology”, riservato a tecnologie, macchine o prodotti che si sono distinti per almeno uno dei parametri di valutazione previsti nel regolamento del concorso.

A questi si aggiunge, come novità dell’edizione 2024, l’inedito “Green Innovation Award”, una menzione per le opere che presentano caratteristiche specifiche che consentono di ottenere miglioramenti in uno o più dei seguenti obiettivi ambientali della tassonomia verde, in coerenza con le definizioni previste dal regolamento Ue 2020/852 del 18 giugno 2020: mitigazione climatica, economia circolare, consumi idrici e conservazione e miglioramento della fertilità del suolo.

I vincitori saranno premiati il prossimo 12 giugno durante la cerimonia inaugurale della 18esima edizione di Enovitis in campo, in programma fino al giorno seguente presso presso l’azienda agricola Agrivar di Palazzo di Varignana (Castel San Pietro Terme – Bologna).

A guadagnarsi il “Technology Innovation Award”, l’app per agricoltura digitale “iAgro” di Agrobit e il “Target” di Topcon Positioning Italy, un sistema di controllo dell’irrorazione a rateo variabile. Si posizionano invece tra le “New Technology” il “FieldView Spray kit” di Bayer CropScience, uno strumento per gestire al meglio la distribuzione dei prodotti fitosanitari in campo; “Ecodian LB” di Gea, diffusore di feromone a forma di filo per la distrazione sessuale della Tignoletta; il “Dropsight” di METOS Italia, uno strumento per misurare l’efficienza di distribuzione del formulato sulle superfici naturali delle piante; il “Palo Eclipse” e la “Pinna per palo Infinity” del Mollificio Bortolussi – Vignetinox; e l’atomizzatore “Typhoon TL” di Ricosma. Lavorano infine sulla gestione irrigua i primi due premiati per il “Green Innovation Award”: “xIdro Irrigazione Automatica” di XFarm Technologies e “Tempus Air” di I.S.E. (The Toro Company).

Tecnologia del vino: i vincitori dell’Innovation Challenge Lucio Mastroberardino 2024 che saranno premiati a Enovitis in campo.
BANNER
BANNER
BANNER
BANNER IDEALWINE
BANNER