• Trade

Librandi pubblica il quarto bilancio di sostenibilità

BANNER

Librandi, rinomata azienda vitivinicola con profonde radici nel territorio calabrese, è orgogliosa di annunciare la pubblicazione del suo Bilancio di Sostenibilità 2024. Si tratta della quarta edizione dopo l’avvio del percorso di certificazione Equalitas del 2020 segnando ancora una volta un importante tassello nel percorso di trasparenza e responsabilità che caratterizza l’azienda da sempre.

“La sostenibilità per noi non è soltanto una strategia, ma un principio che guida ogni nostra decisione,” afferma la famiglia Librandi. “Con il Bilancio di Sostenibilità 2024, intendiamo non solo rendicontare ciò che abbiamo realizzato, ma anche ispirare e veicolare un cambiamento positivo e duraturo. Ogni passo che compiamo per proteggere il nostro ambiente e sostenere la nostra comunità riflette il nostro rispetto per la terra che ci nutre e la cultura che ci unisce. Siamo determinati a proseguire su questa strada, con l’impegno di lasciare alle future generazioni un mondo più accogliente e sostenibile.”

Librandi: verso la specificità territoriale e la conservazione dei vitigni autoctoni

Il Bilancio di Sostenibilità 2024, pubblicato poco prima della consueta verifica annuale che ha riconfermato lo standard di sostenibilità Equalitas per il quarto anno consecutivo, offre una panoramica dettagliata delle ultime iniziative ambientali, sociali ed economiche. In particolare, il documento testimonia l’approfondito impegno della famiglia Librandi verso la specificità territoriale e la conservazione dei vitigni autoctoni, un pilastro della filosofia aziendale sin dagli albori. L’edizione corrente del documento si sofferma inoltre su un impegno sociale crescente verso gli stakeholder diretti e la comunità locale, come testimoniato dall’annuale evento di raccolta del sangue in collaborazione con AVIS. Inoltre, riflette un’intensificata attenzione alla tutela della biodiversità in vigna, significativamente potenziata dal percorso intrapreso con il progetto Biopass, progetto italiano di SATA Studio Agronomico per la misura, la salvaguardia e l’incremento della biodiversità in viticoltura. Questo progetto permette infatti all’azienda di “autocontrollarsi”, esplorando e proteggendo la ricchezza biologica dei suoli delle tenute, dove si sono scoperti microambienti vitali per una moltitudine di organismi, facendo fronte a temi e processi fondamentali dettati dalle nuove contingenze, condizionate dal global warming, con conseguente necessità di esplorare resilienza, biodiversità e sostenibilità nell’ambito colturale.

Tra le nuove iniziative di sostenibilità del 2023-2024, si segnala inoltre l’adozione da parte della cantina Librandi di pratiche agricole innovative per mitigare gli effetti del cambiamento climatico, come il ritardo della potatura per prevenire danni da gelate tardive e la semina di piante mellifere tra i filari, quali veccia, favino e senape, per supportare le popolazioni di api, sempre più a rischio ma cruciali per il ciclo vitale della vite e dell’ambiente circostante, assistite anche dall’installazione di diverse arnie nei vigneti della Tenuta Rosaneti. Per consolidare ulteriormente questo impegno, Librandi ha introdotto “Bug Hotels” per proteggere la fauna utile e sono in corso di installazione casette per uccelli ricavate da materiali riciclati, dimostrando un approccio creativo e sostenibile alla conservazione della biodiversità. L’azienda continua anche a preservare vasti tratti di boschi e macchia mediterranea, contribuendo significativamente alla salute del paesaggio locale.

Il Bilancio di Sostenibilità 2024 di Librandi è disponibile al pubblico sul sito ufficiale www.librandi.it/sostenibilita, invitando clienti, partner e tutte le parti interessate a esplorare i dettagli delle iniziative e dei progressi compiuti.

BANNER
BANNER
BANNER
BANNER IDEALWINE
BANNER