• Trade

Enovitis in campo: l’edizione 2024 chiusa a quota 6mila visitatori

BANNER

Espositori e pubblico sempre più profilati, oltre 100 trattori e più di 200 attrezzature in movimento, per un comparto sempre più orientato all’automazione e a un know how adattivo per far fronte alle sfide climatiche. È la sintesi dell’edizione 2024 di Enovitis in campo, la rassegna dinamica di Unione Italiana Vini (Uiv) che, nonostante le previsioni avverse e il maltempo che ha colpito anche la manifestazione in fase di chiusura (non impendendone la riuscita), si è chiusa a quota 6mila visitatori tra aziende vitivinicole, enologi, agronomi, tecnici e viticoltori da tutto il Nord e Centro Italia e dall’estero.

“Enovitis in campo si conferma la manifestazione di riferimento per la viticoltura di precisione – ha commentato il segretario generale Uiv, Paolo Castelletti –, un momento di osservazione, confronto e dialogo per mettere al centro possibili soluzioni alle sfide più attuali per il settore”.

Enovitis in campo: edizione 2025 per la prima volta in Abruzzo

Dall’esordio nel 1998 in Lombardia, Enovitis in campo è una fiera dinamica e itinerante in tutta Italia. In 18 edizioni ha quadruplicato gli espositori partecipanti e triplicato i visitatori, diventando l’appuntamento di riferimento per il comparto delle tecnologie per la viticoltura.

“In questa 18esima edizione – ha proseguito Castelletti – abbiamo registrato grandissimo interesse sia sul fronte della guida autonoma e dell’automazione, in risposta alla crescente carenza di manodopera specializzata, sia sul fronte della difesa fitosanitaria in un contesto di avversità metereologiche pesanti. In particolare, si è posta molta attenzione su soluzioni e ritrovati capaci di intervenire in maniera efficace e tempestiva, anche attraverso la biostimolazione di origine naturale. L’appuntamento per l’edizione 2025 sarà, per la prima volta, in Abruzzo”.

Enovitis in campo: l’edizione 2024 chiusa a quota 6mila visitatori, nel 2025 per la prima volta in Abruzzo con Unione Italiana Vini (Uiv).

Secondo l’indagine sulla filiera del vino in Italia realizzata nel 2023 dall’Osservatorio Uiv – Vinitaly, il segmento “Vigneto” in Italia genera circa 2 miliardi di euro di fatturato l’anno e conta più di 10.250 addetti impiegati in circa 400 aziende.

Nel 2023 le vendite all’estero di macchine per l’agricoltura made in Italy hanno superato la soglia del miliardo di euro, in crescita del 19% sui risultati del 2022, per una bilancia commerciale attiva di oltre 730 milioni di euro.

Enovitis in campo: l’edizione 2024 chiusa a quota 6mila visitatori, nel 2025 per la prima volta in Abruzzo con Unione Italiana Vini (Uiv).
BANNER
BANNER
BANNER
BANNER
BANNER