• Trade

Consorzio di Tutela Vini del Trentino: presentato il secondo bilancio di Sostenibilità

Consorzio di Tutela Vini del Trentino ha presentato il 2° bilancio di Sostenibilità
BANNER

Il secondo Bilancio di Sostenibilità del Consorzio di Tutela Vini del Trentino è stato presentato al Muse – Museo delle Scienze di Trento, con la partecipazione di rappresentanti istituzionali, esperti del settore e imprenditori vitivinicoli. L’incontro ha sottolineato l’importanza della sostenibilità per il settore vitivinicolo trentino e per il territorio regionale, mettendo in luce il percorso, i traguardi raggiunti e gli obiettivi futuri del Consorzio.

Albino Zenatti, Presidente del Consorzio, ha ricordato il lungo percorso verso la sostenibilità iniziato negli anni ’90, ringraziando il senatore Pietro Patton e il Consiglio di Amministrazione per la loro lungimiranza.

Stefano Rizzi e Lara Bontempelli hanno presentato i dati del bilancio, che mostrano come il Consorzio conti 91 cantine e aziende agricole associate, con una superficie vitata totale di 10.299 ettari, di cui il 15% sopra i 500 metri, e con il 13% delle aziende certificate biologiche e l’80% certificate Sqnpi.

Consorzio Vini del Trentino ha presentato il 2° Bilancio di Sostenibilità

Italo Gilmozzi ha sottolineato l’importanza della collaborazione tra pubblica amministrazione e agricoltura, mentre Giulia Zanotelli ha enfatizzato la necessità di difendere il territorio idrogeologicamente e di garantire la sostenibilità economica delle aziende. Graziano Molon, Direttore generale del Consorzio, ha intrattenuto i presenti suonando una chitarra fatta con il legno della foresta di Paneveggio, paragonando il processo di creazione del vino a quello musicale.

Rossella Sobrero ha parlato dell’importanza della trasparenza nella comunicazione della sostenibilità, e Lucrezia Lamastra ha condiviso le buone pratiche del modello di governance della Fondazione SOStain Sicilia. Laura Ricci ha sottolineato tre parole chiave: impatto, cultura aziendale e cambiamento, mentre Andrea Terraneo, Presidente di Vinarius (Associazione Enoteche Italiane) ha analizzato, attraverso i dati emersi da una indagine, la percezione e la domanda di vini sostenibili nelle enoteche italiane:

“Il dato più interessante riguarda la richiesta di vini sostenibili nelle enoteche. Questa domanda c’è ed è una tendenza moderata ma in crescita costante. Io temo le mode passeggere e quindi ritengo che questa crescita equilibrata sia molto positiva”.

il secondo Bilancio di Sostenibilità del Consorzio di Tutela Vini del Trentino è stato presentato al MUSE – Museo delle Scienze di Trento

Luca Rigotti ha moderato una tavola rotonda sulla sostenibilità del settore vinicolo trentino, con interventi di Lorenzo Libera e Lucia Letrari che hanno ribadito l’importanza della sostenibilità nella strategia delle cooperative e delle singole aziende. Pietro Patton ha elogiato la professionalità dei viticoltori, mentre Giuseppe Ciotti ha sottolineato che la sostenibilità richiede il coinvolgimento di tutte le realtà produttive.

L’evento si è concluso con l’intervento di Fabio Piccoli e Albino Zenatti, che ha ribadito i concetti chiave di percorso, qualità e comunicazione, invitando a diffondere i risultati raggiunti anche oltre i confini territoriali. Il Consorzio di Tutela Vini del Trentino continua a rappresentare un modello di eccellenza a livello nazionale e internazionale nel campo della sostenibilità vitivinicola.

BANNER
BANNER
BANNER
BANNER
BANNER