• Spirits

Alambicco d’Oro Anag: i brandy e le grappe sul podio

BANNER

Una medaglia Best Gold, 42 Gold e 35 Silver andate a cinque brandy, un’acquavite d’uva e 72 grappe: è questo il palmares finale del 41esimo Concorso nazionale Alambicco d’Oro Anag. Ecco chi sono i vincitori, con Distilleria Sibona ad essersi aggiudicata anche i due premi speciali.

“Il concorso nazionale Alambicco d’Oro Anag – afferma la presidente nazionale Anag, Paola Soldi – è cresciuto di anno in anno e si è consolidato come un appuntamento atteso dal mondo della distillazione italiana”.

“L’edizione 2024, la numero 41, ha portato all’assegnazione di 78 medaglie nelle varie categorie, con un alto numero di riconoscimenti per le grappe invecchiate che consolidano il trend di produzione e consumo”.

Concorso nazionale Alambicco d’Oro Anag: le 78 medaglie

Con 78 medaglie per brandy, acquaviti d’uva e grappe in arrivo da tutta Italia il concorso nazionale Alambicco d’Oro Anag si conferma una vetrina prestigiosa per il mondo della distillazione italiana.

La selezione dei prodotti in gara, che ha impegnato nelle scorse settimane oltre 60 assaggiatori in rappresentanza di tutte le delegazioni regionali Anag, ha portato all’assegnazione di una medaglia Best Gold, 42 Gold e 35 Silver andate a cinque brandy, un’acquavite d’uva e 72 grappe.

A queste si aggiungono i due premi speciali previsti dal concorso, che quest’anno sono stati assegnati entrambi alla Distilleria Sibona: “Il miglior punteggio complessivo”, per le 11 medaglie con i prodotti in gara (sette Gold e quattro Silver), e il premio speciale “Il vestito della grappa” per la Grappa Riserva Speciale Barolo Millesimata, la cui bottiglia è stata giudicata la più bella per etichetta e forma da una giuria composta da architetti e giornalisti del settore enogastronomico.

41esimo Concorso nazionale Alambicco d’Oro Anag: le 78 medaglie. I brandy, l'acquavite d’uva e le grappe vincitori sul podio
Ph. Antonio Parisi (anche cover)

Il distillato si conferma eccellenza italiana da nord a sud. Il medagliere regionale del 41esimo concorso nazionale Alambicco d’Oro Anag vede al primo posto il Piemonte con 36 medaglie, seguito dal Trentino con 15 e dall’Alto Adige con otto riconoscimenti. Seguono il Veneto, con cinque medaglie; Friuli-Venezia Giulia, Lombardia e Toscana con tre riconoscimenti ciascuna; Puglia, con due medaglie, e Lazio, Sardegna e Sicilia, con una ciascuna.

“Il nostro concorso – conclude Soldi – si dimostra sempre più attento alla qualità dei prodotti e rappresenta uno stimolo continuo per le distillerie e le aziende vitivinicole che, grazie a terzi, producono con le loro vinacce le cosiddette grappe di fattoria. Ringrazio gli oltre 60 assaggiatori Anag che hanno partecipato alla selezione del concorso nazionale Alambicco d’Oro e tutti gli assaggiatori della nostra associazione che ogni giorno promuovono, con passione e professionalità, la grappa e gli altri distillati di eccellenza insegnando l’importanza di un assaggio consapevole, attento alla qualità dei prodotti e al patrimonio sociale e culturale che caratterizza il distillato italiano con specificità da nord a sud”.

Il 41esimo concorso nazionale Alambicco d’Oro Anag conta sul patrocinio della Camera di Commercio Alessandria e Asti, di AssoDistil e del Consorzio Nazionale di Tutela Grappa. I risultati sono pubblicati sul sito Anag Italia.

BANNER
BANNER
BANNER
BANNER
BANNER