• Trade

Serena Wines 1881 presenta il suo terzo Bilancio di Sostenibilità

BANNER

Da grandi numeri derivano grandi responsabilità. E l’impegno sostenibile di un’azienda si misura innanzitutto dai benefici che genera, al suo interno, quanto esternamente. Spesso la parola sostenibilità, in una visione fortemente limitata della sua lettura, è accostata esclusivamente al piccolo. Ma sarebbe un grave errore non contare nel novero dei virtuosi quelle realtà che, per dimensioni e capacità operative, impattano maggiormente sui contesti, ambientali, economici e sociali, in cui sono inserite. A testimoniarlo è il cammino di un’azienda come Serena Wines 1881. Realtà familiare intimamente legata al territorio di Conegliano e alla produzione di Prosecco Doc e Docg, da anni muove spedita proprio in direzione del raggiungimento degli obiettivi Agenda 2023 per lo sviluppo sostenibile. Rispetto per il territorio, sostegno della collettività e garanzia di elevati standard qualitativi, tutto nel segno della massima trasparenza: questo l’onere assunto in tempi non sospetti. Ed è così che, passo dopo passo, a venire posti in sequenza sono stati i molteplici traguardi raggiunti. Propositi messi nero su bianco con la scelta responsabile e volontaria di redigere annualmente un Bilancio di Sostenibilità a illustrare quanto progressivamente conseguito. Stimolata dal raggiungimento degli obiettivi dell’Agenda 2030 delle Nazioni Unite, Serena Wines 1881 è per l’appunto da qualche anno che ha fatto propri gli standard produttivi stabiliti da Equalitas per quanto riguarda i processi interni – che comprendono le fasi dalla lavorazione della materia prima all’imbottigliamento fino alla vendita del prodotto finito – facendo analizzare gli impatti delle attività aziendali attraverso le tre dimensioni fondamentali e inscindibili di questa certificazione: sostenibilità sociale, ambientale ed economica. 

“Siamo orgogliosi, come azienda e come famiglia, di presentare oggi il terzo Bilancio di Sostenibilità”, spiega Luca Serena, amministratore delegato e quinta generazione alla guida di Serena Wines 1881. “Da anni operiamo con costante attenzione verso il nostro territorio, i nostri collaboratori e i nostri clienti e cerchiamo di fare impresa per migliorare la collettività e offrire allo stesso tempo un servizio sempre all’altezza degli standard che ci siamo prefissati”. 

La grandezza del piccolo gesto: il terzo Bilancio di Sostenibilità di Serena Wines 1881 che punta a raggiungimento degli obiettivi Agenda 2023

La grandezza di ogni piccolo gesto: il terzo Bilancio di Sostenibilità di Serena Wines 1881

Punto di partenza per lo sviluppo a 360° di una realtà è certamente la crescita economica e Serena Wines 1881, negli ultimi anni, ha assistito ad un aumento continuo del fatturato che nel 2023 si è chiuso a quota 108 milioni di euro per un totale di 32,5 milioni di bottiglie prodotte. 

“Veniamo da una tradizione di famiglia che trova le sue radici nel 1881”, prosegue Luca Serena. “Da allora abbiamo fatto molta strada, e arrivati a questo punto il mio desiderio è che il nostro approccio alla sostenibilità diventi sempre più reale, anche in ogni piccolo gesto quotidiano oltre che nelle parole e sulla carta”. 

Proprio in relazione a questo, i numeri contano: come evidenzia il trend particolarmente positivo dell’export per Serena Wines 1881 nel 2023, dove ha raggiunto un +4,92% in volumi sull’anno precedente e un +12,25% in fatturato. Un risultato importante, che ha permesso alla famiglia Serena d’investire con lungimiranza un totale di circa 570mila euro tra gennaio e dicembre 2023 in favore del progresso nei diversi ambiti di sostenibilità: dal personale all’introduzione di nuovi brand, fino agli interventi e a nuove tecnologie per la diminuzione dell’impatto ambientale (come il revamping del depuratore e il potenziamento del generatore di azoto). Da ricordare, inoltre, sono anche il miglioramento delle performance dei processi aziendali e dei sistemi di magazzinaggio, fino allo sviluppo di software per il monitoraggio dei consumi e delle non conformità. 

“Mi piacerebbe che la nostra azienda si facesse portavoce di esempi concreti e virtuosi di una convivenza in armonia con ciò che ci circonda e mantenesse vivo il dialogo con le nuove generazioni”, evidenzia Luca Serena. “Perché il futuro del nostro meraviglioso territorio e più in generale del pianeta è nelle loro mani”. 

La grandezza del piccolo gesto: il terzo Bilancio di Sostenibilità di Serena Wines 1881 che punta a raggiungimento degli obiettivi Agenda 2023

Tra i riconosciuti leader di mercato, Serena Wines 1881 conserva tuttora una gestione familiare, valore fondante che custodisce gelosamente, oltre ad un grande rispetto per la tradizione locale e per il suo territorio. Lo sguardo è quindi sempre attento e proiettato all’innovazione e ad un futuro capace di salvaguardare i valori aziendali, ad ogni livello. Infatti, attraverso le diverse certificazioni che qualificano prodotti a marchio (fusti, imbottigliato e sfuso) – Brcgs, Ifs Food, Vini Bio, VeganOk, Lavoro Sicuro, Sedex ed Equalitas (dal 2022) –, Serena Wines 1881 mantiene fede ai propri principi di riferimento. Al fine di offrire sempre un prodotto di prima qualità, non solo il vino arriva da fornitori selezionati ma vengono anche eseguiti molteplici controlli sulle certificazioni in possesso dei conferitori, oltre a test analitici ed organolettici da parte di una commissione di enologi dedicata che esamina il vino durante tutto il suo percorso in azienda. Per garantire una verifica puntuale tutte le fasi di controllo sono revisionate ed aggiornate e per ciascun prodotto vengono svolte e registrate 15 analisi chimico fisiche e 10 test organolettici.

La scelta di produrre in modo sostenibile si traduce anche nella ricerca di materiali a basso impatto ambientale, come il composto proveniente dagli scarti di estrazione mineraria del marmo utilizzato nelle etichette del brand di punta Ville d’Arfanta, ad abbracciare la filosofia dell’economia circolare. 

La grandezza del piccolo gesto: il terzo Bilancio di Sostenibilità di Serena Wines 1881 che punta a raggiungimento degli obiettivi Agenda 2023

Attraverso accurati piani di prodotto, Serena Wines 1881 controlla dettagliatamente i vari passaggi che compongono la filiera produttiva: tutti i processi, consumi di materie prime e acqua e, di recente integrazione, la produzione di rifiuti. Inoltre, dal 2018, la realtà di Conegliano aderisce al progetto di economia circolare RafCycle di proprietà di Upm Raflatac, che prevede la raccolta negli ambienti produttivi degli scarti delle etichette autoadesive che poi non vengono più conferite in discarica (come imballaggi misti) ma riciclate presso le cartiere del gruppo Upm per la produzione di nuova carta per etichette. 

Ma sostenibilità per Serena Wines 1881 fa rima anche con impegno sociale: diversi sono, infatti, i progetti benefici e di ricerca sostenuti dall’azienda, come Welfare Care per la prevenzione del tumore al seno e l’iniziativa di trasporto solidale promossa dall’Associazione Con.T.E.A. Un altro progetto di cui Serena Wines è stata promotrice riguarda la collaborazione con l’Università Ca’ Foscari di Venezia per lo sviluppo di celle fotovoltaiche a base di scarti della lavorazione del vino per la produzione di energia rinnovabile e sostenibile. Ma l’azienda veneta crede molto anche nei valori dello sport e per questo nel corso degli anni è stata sponsor di diverse squadre del territorio: Imoco Volley di Conegliano, Treviso Basket, Hockey Cortina solo per citarne alcune. Perché la grandezza di un impegno sostenibile si conta e si misura in ogni piccolo gesto.  

BANNER
BANNER
BANNER
BANNER
BANNER