• Trade

Il Borro: le novità dell’estate sono la nuova pizzeria Pomario – Aie e il Vincafé – Orto del Prete

BANNER

Il Borro Relais & Châteaux, albergo diffuso nel cuore del Valdarno Superiore e azienda agricola e vitivinicola interamente biologica di proprietà della famiglia di Ferruccio Ferragamo dal 1993, inaugura l’estate con due importanti novità: la nuova pizzeria Pomario – Aie e il Vincafé – Orto del Prete. Si amplia così l’offerta gastronomica de Il Borro, che produce gran parte dei prodotti dei ristoranti, capitanati dall’Executive Chef Andrea Campani: una cucina che valorizza le materie prime della Tenuta e i piccoli produttori locali che condividono gli stessi valori etici e sostenibili.

La nuova pizzeria Pomario – Aie

Pomario – Aie, immerso nella campagna della Tenuta – tra gelsi, querce, siepi di lavanda, rose selvatiche e giardini geometrici di erbe aromatiche – è un incantevole luogo dove la natura e la cucina si fondono in armonia.

Protagonista del menù è la pizza, pensata dallo Chef Campani e il suo team che hanno trovato la giusta ricetta per una pizza d’autore. Realizzata dalle combinazioni tra farina di tipo 2 del Borro, farina integrale, acqua e lievito madre, si distingue per i condimenti freschi dell’Orto della Tenuta, i suoi prodotti caseari e l’olio d’oliva e la birra.

Il Borro Relais & Châteaux: la novità gastronomica dell’estate sono la nuova pizzeria Pomario – Aie e Il Borro Vincafé – Orto del Prete.

ll desiderio di personalizzare le pizze hanno fatto nascere una proposta che combina tradizione e creatività in maniera equilibrata, dove tra le pizze signature spicca la “Borrigiana”, a base di ricotta fresca di pecora, miele, mozzarella e carpaccio di chianina.

“Fare la pizza a Il Borro significa celebrare la purezza dei nostri ingredienti”, sottolinea Andrea Campani, Executive Chef. “Utilizzando la farina, la passata di pomodoro e l’olio della nostra tenuta, ogni pizza diventa un’esperienza unica. Un altro elemento che racconta la nostra filosofia farm to table”.

Il Borro Relais & Châteaux: la novità gastronomica dell’estate sono la nuova pizzeria Pomario – Aie e Il Borro Vincafé – Orto del Prete.

Il Borro Vincafé – Orto del Prete amplia l’offerta gastronomica

Il Borro Vincafé – Orto del Prete, situato nel suggestivo borgo medievale, è l’unico locale all’interno del borgo, ideale per un light lunch o un aperitivo accompagnato da un’atmosfera pittoresca e una selezione di etichette biologiche de Il Borro.

Il Borro Relais & Châteaux: la novità gastronomica dell’estate sono la nuova pizzeria Pomario – Aie e Il Borro Vincafé – Orto del Prete.

I nuovi spazi si aggiungono a quelli già presenti: L’Osteria del Borro, ristorante gourmet che quest’anno festeggia 10 anni di apertura, con piatti della tradizione gastronomica toscana rivisitati in chiave contemporanea attraverso i menu “Degustazione del Territorio” e “Degustazione dell’Orto del Borro”, oltre a quello à la carte; Il Borro Tuscan Bistro, dai sapori semplici, ma decisi, che è presente anche a Firenze, Viesca, Dubai ed Elounda a Creta e Il Borro Bar, nel cuore della Tenuta per aperitivi e snack.

Comune denominatore di tutti, l’utilizzo di ingredienti stagionali, come le verdure biologiche coltivate nell’Orto del Borro, le uova biologiche, le farine per gli impasti, la pasta, il miele e l’olio extra vergine di oliva. Ad accompagnare ogni piatto, i pregiati vini della cantina de Il Borro prodotti negli 85 ettari di vigneto di proprietà e, novità assoluta, il Gin London Dry Dal Borro, ottenuto dalla distillazione del mosto e delle erbe aromatiche che più rappresentano la Tenuta (ginepro, foglie di olivo, miele, lavanda, rosmarino e salvia).

Una vera e propria Farm to Table Experience, con un’offerta che porta “in tavola” prodotti e ricette espressione della filosofia sostenibile, che da sempre ispira la filosofia aziendale e ne abbraccia tutte le realtà: dall’attività vitivinicola all’orto e all’allevamento, dalla produzione di olio extra vergine d’oliva a quella casearia e al miele, dalle farine alle uova biologiche, fino all’ampio uso di fonti energetiche rinnovabili e all’impiego di pannelli fotovoltaici che ne alimentano le diverse aree della struttura, così come i sistemi per il riutilizzo della risorsa idrica.

BANNER
BANNER
BANNER
BANNER
BANNER