https://www.rotari.it/it
BANNER
  • Trade

Tradizione Futura: Moët & Chandon torna a premiare la next generation in cucina

Dello stesso argomento

BANNER

Il 24 ottobre, in occasione della presentazione della Guida Ristoranti d’Italia 2023, Moët & Chandon è tornata a premiare la creatività espressa in cucina dalla next generation nel nostro Paese. Si è rinnovata, infatti, la collaborazione tra la Maison e Gambero Rosso che, attraverso l’istituzione del premio speciale “Tradizione Futura”, vogliono tributare il giusto riconoscimento a chi, senza distinzione di genere o provenienza geografica, sta contribuendo a scrivere un nuovo capitolo della cultura gastronomica italiana. Ecco chi sono stati i premiati della nuova edizione.

Tradizione Futura: chi sono i giovani talenti 2023 in cucina per Moët & Chandon nella Guida Ristoranti d’Italia 2023 Gambero Rosso

La tensione all’innovazione, la curiosità, il desiderio di ridefinire i codici espressivi e i canoni della propria regione vinicola sono valori che da sempre animano la filosofia di Moët & Chandon, la Maison che dal 1743 condivide con il mondo la magia dello Champagne ed è considerato il brindisi d’elezione che celebra ogni momento memorabile della vita, grazie a vini unici che combinano vivace fruttato, palato seducente ed elegante maturità.

La nascita di “Tradizione Futura” si inserisce in un discorso coerente con la visione globale della Maison che, attraverso questo riconoscimento, vuole sottolineare il proprio impegno a sostegno della creatività, dell’estro e della bravura, sottolineando anche l’attenzione su temi di stringente attualità come sostenibilità, inclusione, formazione.

Tradizione Futura: chi sono i giovani talenti 2023 in cucina per Moët & Chandon nel premio della Guida Ristoranti d’Italia 2023 Gambero Rosso

Ecco quindi che, il 24 ottobre, a salire sul palco per ritirare il premio speciale “Tradizione Futura” sono state 10 giovani promesse, in ordine alfabetico, che rappresentano già oggi una garanzia di eccellenza per la nostra cucina: 

Antonio Bertini di Casa Bertini a Recanati, Alessandro Billi di Osteria Billis a Tortona, Gina Di Benedetto di Mom a Teramo, Xin Ge Liu di Il Gusto Dim Sum a Firenze, Ariel Hagen di Saporium a Chiusdino, Tina Marcelli di Artifex Feuerstein a Brennero, Enrico Marmo di Balzi Rossi a Ventimiglia, Nico Mastroianni di Santo Bevitore a Milano, Celestino Mauro di Core a Castrovillari e Antonio Ziantoni di Zia a Roma.

“Siamo davvero felici di poter replicare anche quest’anno la felice esperienza di collaborazione nata lo scorso anno con Gambero Rosso”, il commento di Fanny Bonet-Monserrat, senior brand manager di Moët & Chandon. 

“Tradizione Futura nasce non solo per contribuire attivamente alla valorizzazione del talento della next generation dell’alta gastronomia italiana, ma vuole porsi anche come un laboratorio di esperienze e confronto, un network di relazioni che permette agli chef premiati di dialogare con la Maison, per costruire insieme iniziative e attività che siano posizionanti e valoriali per tutti i soggetti coinvolti. Crediamo fortemente nelle capacità espresse dei giovani chef che sono saliti a ritirare il premio e vogliamo brindare insieme a loro perché con il loro lavoro stanno riscrivendo il grande ricettario della cucina italiana”.

banner
BANNER
banner
banner
BANNER