https://www.contadicastaldi.it/it/
BANNER
  • Meets
WineCouture Meets Alberto Ruggeri

“Vi svelo la novità 2022 Le Colture”

Dello stesso argomento

banner

Quando la “partita” si gioca a due passi da “casa”, non soltanto le aspettative sono sempre maggiori, ma la competizione si fa anche più “agguerrita”. Il confronto, infatti, è con chi sul tavolo è pronto a calare assi simili. O etichette, se si parla di vino. Ecco, allora, come un premio assuma un significato “speciale” non tanto per il pur evidente prestigio conseguente al suo ottenimento, ma per il fatto che sul territorio si venga identificati come i numero uno. Questo il valore dell’ultimo attestato cui ha brindato l’azienda trevigiana Le Colture, salita sul gradino più alto del podio con il suo Valdobbiadene Prosecco Superiore di Cartizze Docg al concorso Enoconegliano 2021

In questo 2021 Le Colture è salita sul gradino più alto del podio con il suo Valdobbiadene Prosecco Superiore di Cartizze Docg al concorso Enoconegliano 2021
In questo 2021 Le Colture è salita sul gradino più alto del podio con il suo Valdobbiadene Prosecco Superiore di Cartizze Docg al concorso Enoconegliano 2021

Una competizione in cui la cantina della famiglia Ruggeri si è aggiudicata la Dama d’Oro, il massimo riconoscimento. L’ha fatto con una bollicina iconica: quel Cartizze che nasce al cuore della Denominazione in un angolo delle colline di Valdobbiadene dove la Glera raggiunge la migliore maturazione possibile. 

Un’ulteriore soddisfazione per Alberto, Silvia e Veronica Ruggeri, che guidano l’azienda fondata nel 1983 dal padre Cesare, che tra i primi nella zona scelse all’epoca di dedicarsi all’attività spumantistica da vigneti di proprietà. E gli iniziali otto ettari sono cresciuti nel tempo fino agli attuali 41, distribuiti in parte vicino all’azienda, a Santo Stefano, in parte in altre zone tra Valdobbiadene, la collina del Cartizze, l’altopiano di San Pietro di Feletto e la zona del Montello.

Per una produzione annua di 800mila bottiglie, in cui la costante qualitativa è donata dalle modalità di conduzione del vigneto, che nei vini Le Colture poi si rispecchia in un tratto elegante al calice. 

E per la primavera 2022 è attesa una briosa novità: una nuova bollicina Extra Brut, a esaltare ulteriormente l’identità della Glera.

La famiglia Ruggieri: Le Colture nasce nel 1983 su iniziativa di Cesare Ruggieri, padre di Alberto, Silvia e Veronica
La famiglia Ruggieri: Le Colture nasce nel 1983 su iniziativa di Cesare Ruggieri, padre di Alberto, Silvia e Veronica

Ecco la nostra intervista video con Alberto Ruggieri, titolare di Le Colture, che ci ha spiegato la peculiarità dello stile nel calice della realtà trevigiana e raccontato le emozioni del trionfo “in casa”, svelandoci anche la prossima grande novità 2022 dell’azienda:

banner
BANNER
banner
banner
banner