https://www.banfi.it/it/
banner
  • Story

Il Pinot Grigio delle Venezie colora l’estate di Londra

Dello stesso argomento

Il Pinot Grigio delle Venezie torna protagonista sulla scena enogastronomica di Londra per promuovere un’estate a tutta Doc tra operatori e wine lover del secondo più grande mercato importatore di vino al mondo. A giugno la Denominazione triveneta dà appuntamento ad operatori, media ed appassionati britannici alla London Wine Fair e al Taste of London, l’evento più atteso da tutti i food enthusiast Oltremanica. “Il Regno Unito è il secondo mercato di riferimento per la DO delle Venezie, con un assorbimento di circa il 27% dell’export totale. Qui il Pinot Grigio rappresenta il vino bianco fermo più conosciuto e amato”, spiega Nazareno Vicenzi, tecnico del Consorzio e coordinamento delle attività promozionali. “I consumatori Uk lo associano da sempre alla tradizione enologica e, soprattutto, al lifestyle del Belpaese, preferendolo frequentemente nelle food and social occasion. Ma questo non è più sufficiente: il nostro compito, in qualità di Consorzio di Tutela Doc delle Venezie, è quello di rendere più familiare agli acquirenti britannici, proprio attraverso questi appuntamenti con il pubblico, i valori di certificazione, di sicurezza, di controllo e di elevata qualità che riguardano la varietà – e la sua trasformazione – prodotta specificatamente nel nostro territorio, il Nordest italiano, da secoli terra d’elezione del Pinot Grigio”.

Il Pinot Grigio delle Venezie alla conquista del Regno Unito: il programma degli eventi a Londra della Doc per l’estate

Ricco il calendario di eventi dell’estate in Regno Unito per la Doc delle Venezie. Si comincia con una masterclass condotta da Patrick Schmitt, MW e caporedattore della rivista The Drinks Business, nell’ambito della London Wine Fair, evento trade di riferimento per il Regno Unito che quest’anno torna finalmente in presenza dal 7 al 9 giugno presso l’Olympia London. 

L’appuntamento è per martedì 7 giugno alle ore 12.30 presso la Walk Up Tasting Zone del celebre centro espositivo della capitale britannica: qui buyer, ristoratori, sommelier, giornalisti e appassionati avranno la possibilità di degustare 9 etichette di Pinot Grigio delle Venezie Doc selezionate dalla redazione della testata. 

Il Pinot Grigio delle Venezie alla conquista del Regno Unito: il programma degli eventi a Londra della Doc per l’estate.

Sempre la sera del 7 giugno, il Pinot Grigio delle Venezie sarà servito in occasione dell’evento celebrativo della Festa della Repubblica organizzato dall’Ambasciata d’Italia a Londra, alla presenza di ospiti istituzionali.  

Si prosegue poi con il Taste of London, l’attesissimo food festival che dal 15 al 19 giugno trasformerà ancora una volta Regent’s Park nel più grande ritrovo di food enthusiast e buongustai. 

Come già in occasione della Festive Edition, l’edizione autunnale tenutasi lo scorso novembre, la Doc delle Venezie si prepara a debuttare anche all’appuntamento del circuito Taste che inaugura l’estate londinese e a raccontarsi al grande pubblico con la sua nuova Ape car brandizzata, che condurrà i visitatori alla scoperta del “Pinot Grigio delle Venezie, Sigillo di Meraviglia”. 

L’innovativo wine truck firmato Doc delle Venezie condividerà lo spazio espositivo con PromoTurismo Friuli-Venezia Giulia e ospiterà mini-degustazioni di Pinot grigio in abbinamento alle eccellenze promosse dall’ente regionale, tra cui il Montasio Dop e il Prosciutto San Daniele.

banner
BANNER
BANNER
banner

WineCouture, anno tre, numero 7/8: Bollicine audaci

Presente e futuro del segmento che sta trainando da tempo il vino made in Italy. Alle bollicine italiane è consacrato il nuovo numero di WineCouture. Quelle bolle d’Italia chiamate ad essere audaci, come ha evidenziato “l’uomo da copertina” Luca Serena e i 40 protagonisti, tra aziende, distribuzione, ristorazione, enoteche e consorzi, che hanno condiviso le loro riflessioni sul domani degli spumanti tricolore.

CONTINUA A LEGGERE »

WineCouture, anno tre, numero 7/8: Bollicine audaci

Presente e futuro del segmento che sta trainando da tempo il vino made in Italy. Alle bollicine italiane è consacrato il nuovo numero di WineCouture. Quelle bolle d’Italia chiamate ad essere audaci, come ha evidenziato “l’uomo da copertina” Luca Serena e i 40 protagonisti, tra aziende, distribuzione, ristorazione, enoteche e consorzi, che hanno condiviso le loro riflessioni sul domani degli spumanti tricolore.

CONTINUA A LEGGERE »