https://www.banfi.it/it/
banner
  • Trade

Vendemmia 2022, i nuovi tempi: Monteverro gioca d’anticipo

Dello stesso argomento

banner

Fare previsioni sulle tempistiche della vendemmia, complici il cambiamento climatico e il riscaldamento globale, è oggi sempre più complicato. Ogni anno la raccolta delle uve si deve adeguare all’andamento dei mesi precedenti che non seguono più regole precise, quelle che la saggezza popolare cristallizzava in filastrocche che volevano “un marzo pazzerello, aprile con l’ombrello e a settembre la vendemmia”. La cabala deve mettere insieme le temperature medie e la quantità di pioggia, valutare la maturazione delle uve e decidere – con coraggio o anche con sfrontatezza – se anticipare rispetto al solito. Così a Monteverro, tenuta gioiello della Maremma del Sud che ha fatto della sostenibilità e del rispetto della natura e dei suoi tempi una vera e propria filosofia di approccio alle vigne, si è deciso in questa vendemmia 2022 di giocare d’anticipo. Il perché lo spiega l’enologo Matthieu Taunay.

Il climate change riscrive le tempistiche della vendemmia 2022: Monteverro anticipa dallo Chardonnay

“La stagione era partita benissimo con un bell’inverno, le giuste piogge e ottime temperature, con anche una pioggia primaverile perfetta per aiutare la crescita vegetativa”, rivela l’enologo Matthieu Taunay, che guidaa la squadra di lavoro. “Il resto della primavera invece è stato caratterizzato dalla siccità, con un conseguente arresto vegetativo abbastanza precoce per piante, ma con un bell’equilibrio tra la resa (i grappoli) e l’apparato fogliare”.

Se le premesse erano buone e lasciavano presagire una vendemmia secondo i calendari canonici, l’inizio estate ha decisamente sparigliato le carte e costretto a una nuova riflessione, spingendo a ripensare le tempistiche di raccolta. 

Il climate change riscrive le tempistiche della vendemmia 2022: Monteverro anticipa la raccolta dallo Chardonnay in Maremma del Sud.

“L’inizio estate è stato decisamente caldo”, prosegue Taunay. “Le piante piano piano sono andate in sofferenza e soprattutto c’è stata un’accelerazione dell’invaiatura e di conseguenza della maturazione”. 

“Alla luce di queste considerazioni, la vendemmia sarà anticipata ma complessivamente equilibrata. La sfida come sempre è trovare il momento giusto per la raccolta”.

Il verdetto si avrà nel momento della raccolta. Intanto il gruppo di lavoro ha deciso.  “Il 3 agosto partiremo con la raccolta dello Chardonnay”. Dunque, da oggi vigne di questo vitigno internazionale si animeranno, in un brulicare di cassettine rosse e donne e uomini tra i filari.  

Il climate change riscrive le tempistiche della vendemmia 2022: Monteverro anticipa la raccolta dallo Chardonnay in Maremma del Sud.
BANNER
banner
banner
banner