• top
  • Trade

Alto Adige: i migliori vini 2021 secondo i top wine critics

BANNER

Alto Adige del vino sugli scudi all’interno delle principali guide enologiche. Anche per l’anno appena concluso, infatti, l’eccellenza dei vini altoatesini e il lavoro dei produttori sono stati confermati ai vertici del panorama internazionale. A dimostrarlo i prestigiosi riconoscimenti e relativi punteggi assegnati loro da cinque rinomati protagonisti della critica: da Decanter a Robert Parker, da Vinum a Falstaff passando per James Suckling i vini prodotti dalle cantine, dalle tenute e dai vignaioli indipendenti dell’Alto Adige hanno ottenuto anche nel 2021 punteggi eccellenti per ben 73 volte. 

Premiata la varietà d’offerta del vino altoatesino

Alto Adige über alles, dunque. E a dimostrazione dell’ampiezza dell’offerta vinicola della vocata area c’è il fatto che i complessivi 73 punteggi massimi assegnati a 57 diversi vini siano distribuiti tra ben oltre 24 produttori. 

Significativo, in particolare, il prestigioso riconoscimento assegnato a Cantina Terlano che ha ottenuto il primo posto nella categoria “Best White” nella guida enologica Decanter World Wine Awards con il suo Terlaner Grand Cuvée 2018.

“Questi importanti riconoscimenti”, sottolinea il direttore del Consorzio, Eduard Bernhart, “ci riempiono di orgoglio e premiano il minuzioso e paziente lavoro di tutti coloro che a vario titolo sono coinvolti nel settore vitivinicolo e che, instancabili, si prodigano per portare nei calici di tutto il mondo vini di altissima qualità capaci di trasmettere al meglio la vocazione enologica del nostro territorio”.

Alto Adige über alles sulle principali guide del vino nel mondo

Confrontando le classifiche tra vini bianchi e rossi, il risultato – almeno per quanto riguarda le loro valutazioni nelle cinque più prestigiose guide enologiche internazionali – è indiscutibile. 

Tra i 57 vini dell’Alto Adige valutati con 95 o più punti, ci sono 36 bianchi, 18 rossi e 3 spumanti Metodo Classico. 

Tra i vini bianchi i Sauvignon (10 punteggi massimi per 8 vini) e i Terlaner (10/3) si collocano al primo posto, seguiti dal Gewürztraminer (8/7), dal Bianco dell’Alto Adige (7/4), dal Pinot Bianco (6/6) e dallo Chardonnay (6/5) nonché dal Riesling con due valutazioni di almeno 95 punti. Moscato giallo, Kerner, Sylvaner e Grüner Veltiner chiudono la lista con un punteggio massimo per ciascuno. 

Trionfatore assoluto, e non solo tra i vini rossi, è tuttavia il Pinot Nero, che ha ottenuto 12 punteggi massimi per 11 vini. La classifica dei rossi prosegue con Cabernet Sauvignon (3), Lagrein (2) e Merlot (2).

Ma ecco i principali highlights della critica:

  • Dalla guida tedesca Falstaff arriva la valutazione più alta che assegna 99 punti al Pinot Bianco Terlaner Rarity 2008 della Cantina Terlano.
  • Nella guida enologica Decanter 2021, invece, sono due i vini dell’Alto Adige che sono riusciti a piazzarsi nella categoria massima, la cosiddetta Platinum. Si tratta del Moscato Giallo Passito Quintessenz 2017 della Cantina Kaltern e del Sauvignon Lafóa 2019 della Cantina Colterenzio, entrambi con 97 punti.
  • Il vino altoatesino di punta secondo la guida enologica di James Suckling 2021 è invece il Terlaner Sauvignon Lieben Aich 2019 di Manincor (98 punti).
  • Ad aggiudicarsi la valutazione più alta tra tutti i vini dell’Alto Adige – 98 punti – da Robert Parker è il Pinot Bianco Terlaner Rarity 2008 della Cantina Terlano.
  • Il vino altoatesino più premiato dalla guida Vinum è il Cabernet Sauvignon Cor Römigberg 2016 della tenuta Alois Lageder che supera tutti gli altri vini dell’Alto Adige grazie ai suoi 96 punti.
Alto Adige del vino sugli scudi all’interno delle principali guide enologiche
Alto Adige del vino sugli scudi anche nel 2021 all’interno delle principali guide enologiche internazionali
BANNER
BANNER
BANNER
BANNER IDEALWINE
BANNER