https://www.banfi.it/it/
banner
  • Eventi

Società Excellence festeggia i suoi primi 10 anni: una crescita vera e la capacità di fare squadra

Società Excellence

Dello stesso argomento

banner

Cin cin Società Excellence. Che, fondata nel 2012, ha festeggiato il decimo anniversario. Un percorso lungo, intenso, virtuoso, nato da un’idea apparentemente semplice: fare squadra, mettere a fattor comune esperienze e competenze per affrontare in modo efficace e allineato all’evoluzione del mercato le sfide del business e delle imprese. Società Excellence riunisce i più importanti distributori e importatori di vini e distillati di eccellenza, che rappresentano più di 2.100 aziende italiane ed estere attraverso il lavoro di 1.800 agenti su tutto il territorio nazionale. 

Società Excellence, le origini

Era il 25 giugno del 2012 quando sei protagonisti del mondo della distribuzione e dell’importazione di vini e distillati di eccellenza, decisero di unire le forze e fondare quello che fu denominato Club Excellence. Oggi, a 10 anni distanza, il Club è diventato Società Excellence, il numero dei soci è cresciuto, ma gli obiettivi e i valori sono rimasti sempre gli stessi: diffondere la cultura del concetto di organizzazione della distribuzione e del commercio di vini e distillati di prestigio con trasparenza, correttezza, eticità e spirito di collaborazione.

“Siamo davvero emozionati di aver raggiunto questo traguardo e di poter festeggiare i nostri primi 10 anni di vita”, ha affermato Luca Cuzziol, presidente di Società Excellence, durante la celebrazione dell’anniversario che si è tenutasi ieri, giovedì 7 luglio, presso l’Hotel Four Seasons di Milano. “Fare squadra, condividendo le opportunità e le problematiche del mercato in cui operiamo era fondamentale per noi e per l’intero mercato già dieci anni fa. I fatti, durante tutti questi anni, ci hanno dato ragione e hanno evidenziato come lo sia, ancor di più, oggi e lo sarà anche nel prossimo futuro”.

Luca Cuzziol, presidente di Società Excellence
Luca Cuzziol, presidente di Società Excellence

Sono molte le tappe fondamentali che hanno contraddistinto la storia di Società Excellence dal 2012 a oggi, a partire dalla trasformazione in Società Cooperativa nel 2016, fino ad arrivare al cambio di nome – da Club Excellence a Società Excellence – con conseguente restyling del logo avvenuta nel 2020. “Nel corso degli anni abbiamo organizzato molti eventi con l’obiettivo di diffondere la cultura e la conoscenza del vino e dei distillati di qualità organizzando momenti di incontro e di degustazione che avevano, e hanno tuttora, un grande ruolo formativo e divulgativo sia per gli operatori del settore che per gli appassionati”, ha sottolineato il presidente Cuzziol.

L’andamento del business

I numeri di Società Excellence rappresentano un punto di riferimento fondamentale per tutto il settore: il volume di affari sviluppato nel 2021 ha superato i 260 milioni di euro.

“Siamo dei partner preziosi per tutti gli operatori del comparto Horeca e del dettaglio specializzato che vogliono disporre di un assortimento di ottimo livello e di un supporto altrettanto professionale da parte della nostra forza di vendita”, ha proseguito Luca Cuzziol.

“Ma non è solo questo che ci contraddistingue: la possibilità di instaurare rapporti che si basano su trasparenza, eticità e correttezza, sono un valore fondamentale, che la recente crisi dovuta all’emergenza pandemica ha evidenziato come vitali per la sopravvivenza di un comparto che è stato tra i più duramente colpiti”.

Il mondo del vino e il suo cambiamento

Il mondo della distribuzione del vino è profondamente cambiato nell’ultimo decennio, non solo a causa della pandemia, ma anche per la progressiva evoluzione della domanda da parte dei consumatori che ha portato a una maggior segmentazione del mercato e a una ancora maggior specializzazione da parte dei distributori, come emerso dalla presentazione di Danis Pantini, responsabile Nomisma Wine Monitor.

“Il ruolo della distribuzione, la sua capacità di essere un anello di congiunzione tra il mondo della produzione e quello della vendita al dettaglio e dell’Horeca, sono tutti elementi imprescindibili anche in questo difficile e complicato momento che caratterizza il post- pandemia”, ha poi evidenziato Lorenzo Righi, direttore di Società Excellence.

“Saper gestire la delicata fase della logistica, oggi, assume un ruolo centrale nella distribuzione del vino, così come lo è proseguire nell’opera di formazione della forza di vendita: sono attività che le aziende socie di Società Excellence portano avanti con grande energia e che consentono la diffusione della conoscenza delle nuove produzioni di qualità, sempre più bisognose di partner professionali ed esperti al loro fianco”.

Società Excellence ha festeggiato il decimo anniversario. Un percorso lungo, intenso, virtuoso, nato da un’idea semplice: fare squadra.

Società Excellence e Modena Champagne Experience

Ma non solo. La serata dei festeggiamenti di Società Excellence è stata anche  l’occasione per presentare la quinta edizione di Modena Champagne Experience, ormai diventato l’appuntamento dedicato allo champagne più importante a livello europeo.

In programma il prossimo 16 e 17 ottobre negli spazi di ModenaFiere, vedrà protagonisti i vini di più di 120 aziende di champagne suddivisi tra grandi Maison e piccoli vigneron, oltre a un calendario di master class di approfondimento condotte da professionisti di primo piano del mondo delle bollicine.

banner
BANNER
BANNER
banner

WineCouture, anno tre, numero 7/8: Bollicine audaci

Presente e futuro del segmento che sta trainando da tempo il vino made in Italy. Alle bollicine italiane è consacrato il nuovo numero di WineCouture. Quelle bolle d’Italia chiamate ad essere audaci, come ha evidenziato “l’uomo da copertina” Luca Serena e i 40 protagonisti, tra aziende, distribuzione, ristorazione, enoteche e consorzi, che hanno condiviso le loro riflessioni sul domani degli spumanti tricolore.

CONTINUA A LEGGERE »

WineCouture, anno tre, numero 7/8: Bollicine audaci

Presente e futuro del segmento che sta trainando da tempo il vino made in Italy. Alle bollicine italiane è consacrato il nuovo numero di WineCouture. Quelle bolle d’Italia chiamate ad essere audaci, come ha evidenziato “l’uomo da copertina” Luca Serena e i 40 protagonisti, tra aziende, distribuzione, ristorazione, enoteche e consorzi, che hanno condiviso le loro riflessioni sul domani degli spumanti tricolore.

CONTINUA A LEGGERE »